Arte
Commenta

Parma, ultimi giorni per BANKSY
Building Castles in the Sky

Continua dunque ancora per pochi giorni l’approccio diretto verso l’opera di Banksy, verso i graffiti, verso una forma d’arte che vuole essere un dialogo alla portata di tutti. Rimangono attive anche le agevolazioni per facilitare l’accesso al pubblico di scuole ed università (inizia-tive consultabili sul sito della Fondazione Archivio Antonio Ligabue di Parma)

Una mostra situata nella stupenda location di Palazzo Tarasconi, nella centralissima Via Farini, con oltre 100 opere che ancora una volta, grazie al grande afflusso di visitatori – più di 35.000 -, ha visto riconfermato l’interesse del pubblico nei confronti di questo originale quanto unico artista. La mostra BANKSY Building Castles in the Sky, prodotta e organizzata da Fondazione Archivio Antonio Ligabue di Parma e Associazione MetaMorfosi in collaborazione con Comune di Parma, a cura di Stefano Antonelli, Gianluca Marziani, Acoris Andipa e Marzio Dall’Acqua, con la partecipazione di Vittorio Sgarbi e sotto la supervisione di Augusto Agosta Tota. chiuderà le iniziative di Parma Capitale Italiana della Cultura 2020+21 offrendo fino al 16 gennaio 2022 la possibilità di ammirare gran parte dell’opera artistica del writer inglese, in un caratteristico percorso espositivo situato nei sotteranei del palazzo.

Continua dunque ancora per pochi giorni l’approccio diretto verso l’opera di Banksy, verso i graffiti, verso una forma d’arte che vuole essere un dialogo alla portata di tutti. Rimangono attive anche le agevolazioni per facilitare l’accesso al pubblico di scuole ed università (inizia-tive consultabili sul sito della Fondazione Archivio Antonio Ligabue di Parma).

BANKSY Building Castles in the Sky è stata realizzata con il patrocinio di Regione Emilia-Romagna, Co-mune e Provincia di Parma, Parma Capitale della Cultura Italiana 2020+21, partner principale Fidenza Village, con il contributo di Banca Generali Private, Arpinge e Gespar.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti