Cronaca
Commenta

Viadana, al Geriatrico Grassi si
festeggia Sant'Antonio Abate

Il cibo, d’altra parte, in Casa di Riposo viene considerato come un aspetto fondamentale nella vita quotidiana dell’anziano, dove diventa strumento di gratificazione, di legame con le proprie origini culturali, oltre ad essere un’occasione altamente socializzante e uno strumento di gratificazione

Il 17 gennaio si festeggia Sant Antonio Abate, protettore degli animali domestici, patrono dei macellai, dei contadini e degli allevatori. Presso l’Istituto geriatrico di Viadana questo è un giorno che non passa inosservato, perché i nostri anziani rivivono le tradizioni locali, in modo particolare nel cibo e i tortelli di zucca, piatto tipico della tradizione mantovana, non sono potuti mancare sulla tavola degli Ospiti della RSA di Viadana.

Il personale di Cucina si è attivato per rendere speciale questa giornata e ricordare Sant Antonio con una distesa di piatti di tortelli di zucca, conditi nella ricetta tradizionale con burro fuso in tegame, leggermente scurito ed aromatizzato con salvia.

Il cibo, d’altra parte, in Casa di Riposo viene considerato come un aspetto fondamentale nella vita quotidiana dell’anziano, dove diventa strumento di gratificazione, di legame con le proprie origini culturali, oltre ad essere un’occasione altamente socializzante e uno strumento di gratificazione.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti