Cronaca
Commenta

Torrile, premio civico
Don Pedretti a Mauro Melegari

Mauro Melegari è una colonna portante dell’associazionismo torrilese. Dal 1992 è presidente della Polisportiva Torrile, società che ha accolto centinaia di ciclisti e che ha ottenuto risultati di rilievo, a livello regionale e nazionale, dando lustro a tutto il paese

L’Amministrazione comunale di Torrile ha assegnato – nel giorno del patrono Conversione di San Paolo – il premio civico “Don Giacomo Pedretti” a Mauro Melegari (presidente della Polisportiva Torrile e del circolo “Il Portico”) e gli attestati di civica menzione all’insegnante Emma Losso e al volontario dell’associazione “L’Abbraccio” Italo Catellani.

“Il premio civico e gli attestati – spiega Alessandro Fadda, sindaco di Torrile – sono consegnati in ricordo di don Giacomo Pedretti, indimenticabile parroco di Gainago, fondatore dell’Avis Torrile e promotore di svariate iniziative con l’intento di riconoscere l’impegno di persone ed associazioni che si sono spese, fattivamente, per il bene della comunità in diversi ambiti: dal volontariato all’imprenditoria, dalla cultura allo sport, dall’istruzione all’educazione dei ragazzi. Mauro Melegari, Emma Losso ed Italo Catellani hanno fatto propri quelli che erano i valori cari a don Giacomo mettendosi a disposizione della nostra comunità con il loro esempio positivo”.

Mauro Melegari è una colonna portante dell’associazionismo torrilese. Dal 1992 è presidente della Polisportiva Torrile, società che ha accolto centinaia di ciclisti e che ha ottenuto risultati di rilievo, a livello regionale e nazionale, dando lustro a tutto il paese. Dal 2014 è anche presidente del Circolo Il Portico di Torrile, realtà associativa e ricreativa di primaria importanza della comunità torrilese e luogo di incontro per tanti cittadini. Sempre presente e pronto a collaborare con tutti per il bene del territorio all’insegna del motto: “Lavorare per divertirsi”.

Emma Losso è stata guida e punto di riferimento di centinaia di giovani studenti torrilesi nel suo incarico di insegnante della scuola primaria di San Polo dal 1985 al 2020, concludendo la sua esperienza nel ruolo di maestra unica. Alla fine degli anni ’80 collaborò con il Comune di Torrile per la nascita della “Scuola per stranieri”, un progetto all’avanguardia e lungimirante per favorire la conoscenza della lingua italiana e l’integrazione. Per diciott’anni ha inoltre prestato servizio volontario alla Pubblica Assistenza, confermando la sua propensione ad impegnarsi per il bene di tutta la comunità.

Italo Catellani è operativo nell’ambito dell’attività dell’associazione “L’Abbraccio” di Torrile per la quale è coordinatore dei volontari e responsabile dei mezzi. L’Amministrazione ha riconosciuto l’impegno di Italo per il trasporto dei ragazzi diversamente abili dalle loro abitazioni alle varie strutture di accoglienza del territorio e il fondamentale aiuto durante l’emergenza Covid, garantendo attività quali la consegna a domicilio dei medicinali e delle spese alle persone fragili nonché la consegna agli studenti del territorio di Torrile dei libri e dei tablet, fondamentali per la didattica a distanza.

Cristian Calestani

© Riproduzione riservata
Commenti