Cultura
Commenta

Acli e Romani, raccolta di poesie
per la Giornata della Memoria

In cantiere, anche la realizzazione di un libretto dove raccogliere le poesie da inviare poi alla senatrice a vita Liliana Segre

In occasione della Giornata della Memoria, le Acli di Cremona in collaborazione con l’Istituto Romani di Casalmaggiore hanno voluto commemorare la ricorrenza con una raccolta di poesie dal titolo La memoria di chi non può più raccontarsi. Le poesie sono state scritte dagli alunni delle classi 2 A LSSA, 2 B LSSA, 3 A LSSA, 3 B LSSA, 5 B LSSA, 5 CAT. “Pensieri profondi, toccanti, commoventi – sottolineano dalle Acli -: ragazzi così giovani che hanno colto con sincero trasporto il dolore delle atrocità dell’olocausto. Nel giorno della Shoah, intendiamo dunque, per mezzo di una delle forme più belle dell’arte, parlare “di chi non può più raccontarsi”, onorarne la memoria attraverso la poesia, che diviene così strumento di educazione. La poesia per restituire la vita nel ricordo, a coloro a cui è stata strappata. Un grandissimo grazie a questi meravigliosi alunni. Ricordare per non ripetere”. In cantiere, anche la realizzazione di un libretto dove raccogliere le poesie da inviare poi alla senatrice a vita Liliana Segre. A coordinare il progetto la professoressa Sara Pisani: “Le classi coinvolte – ci racconta – hanno già lavorato in passato sull’argomento. Da ACLI Cremona è arrivata la richiesta alla partecipazione a questo progetto, se potevamo dare una mano, ed abbiamo subito accettato. Ai ragazzi è stato dato qualche stimolo, indicazioni bibliografiche dalle quali prendere spunto”. Da lì è partita l’esperienza della scrittura. Alle spalle dei ragazzi del Romani ci sono stati anche gli incontri con reduci dai Campi di concentramento, l’anno scorso, e online, l’incontro con la stessa Liliana Segre.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti