Eventi
Commenta

Torre riaccende
le fiaccole della Memoria

Le fiaccole sono state accese prendendo il fuoco dal braciere posto in piazzetta Wojtyla, nel momento emotivamente più impattante nell’intera cerimonia.

Torre dè Picenardi ha mantenuto fede a una tradizione ormai ventennale, riaccendendo le fiaccole della Memoria posizionate davanti alla biblioteca inaugurata poche settimane fa. Le fiaccole sono state accese prendendo il fuoco dal braciere posto in piazzetta Wojtyla, nel momento emotivamente più impattante nell’intera cerimonia.

Organizzata dal comune nella giornata del 27 gennaio, la manifestazione ha visto la partecipazione delle associazioni del paese e di alcuni ragazzi delle scuole, che dal canto loro avevano già preparato nel plesso della primaria alcuni collage “per non dimenticare”.

 

 

Durante la cerimonia, iniziata alle ore 18 di giovedì, dunque a tramonto ormai avvenuto per aggiungere ulteriore suggestione, il sindaco Mario Bazzani ha letto alcuni passaggi delle memorie di Liliana Segre, mentre non sono mancati, da parte di giovani e meno giovani, altri riferimenti testuali a sopravvissuti alla Shoah, oltre che – per quanto concerne il valore dell’Europa – al presidente del Parlamento Europeo David Sassoli, scomparso di recente.

G.G.

© Riproduzione riservata
Commenti