Cronaca
Commenta

Corso laurea amico dell'allattamento,
l'Unicef premia ancora il Poma

I corsi di laurea in questione sono fra i primi tre percorsi universitari in Lombardia ad avere ottenuto questo risultato. L’obiettivo è stato raggiunto seguendo il percorso Unicef di qualificazione che prevede la rivalutazione regolare sulla documentazione prodotta a sostegno del progetto, seguito da interviste al corpo docente e agli studenti mirate a rilevare le conoscenze e competenze necessarie al mantenimento degli standard richiesti

L’Unicef Italia ha riconfermato per l’anno 2021 il titolo di Amico dell’Allattamento al corso di laurea in Ostetricia del Carlo Poma, sede distaccata dell’Università degli Studi di Milano. Il titolo, già conferito nel 2017, è stato nuovamente attribuito per aver adottato nell’offerta formativa e nei tirocini curriculari gli standard previsti dall’Unicef al fine di trasferire agli studenti le competenze e le abilità necessarie a sostenere le madri che allattano e le famiglie nei percorsi di genitorialità. Analoga conferma anche per il corsodi laurea in Infermieristica Pediatrica della Fondazione IRCCS Ca’ Granda dell’Ospedale Maggiore Policlinico di Milano, come Mantova convenzionato con lo stesso ateneo.

I corsi di laurea in questione sono fra i primi tre percorsi universitari in Lombardia ad avere ottenuto questo risultato. L’obiettivo è stato raggiunto seguendo il percorso Unicef di qualificazione che prevede la rivalutazione regolare sulla documentazione prodotta a sostegno del progetto, seguito da interviste al corpo docente e agli studenti mirate a rilevare le conoscenze e competenze necessarie al mantenimento degli standard richiesti.

La formazione dei professionisti del futuro rappresenta una scelta forte a favore dell’allattamento e della salute materno-infantile. Questi corsi di laurea intendono preparare il personale sanitario sul tema dell’allattamento e dell’alimentazione per garantire l’attuazione delle indicazioni dell’Oms e di Unicef, oltre alla concreta attuazione del diritto alla salute sancito dall’articolo 24 della Convenzione per i Diritti dell’Infanzia. Rispondono pienamente alle raccomandazioni del Ministero della Salute sulla formazione degli operatori in tema di allattamento.

Il corso di laurea in Ostetricia dell’ospedale di Mantova mette a disposizione due tutor con la qualifica di ostetriche IBCLC, cioè professioniste specializzate nella gestione clinica dell’allattamento al seno e della lattazione umana. Le operatrici hanno acquisito questo titolo per poter sostenere gli standard del corso di laurea amico dell’allattamento, che garantisce alle studentesse un percorso formativo certificato Unicef. Il corso di laurea collabora costantemente con le mamme pear Gocce di latte e partecipa attivamente alla settimana mondiale dell’allattamento. Le lauree, per la sede di Mantova, sono in media 13-15 ogni anno.

La cerimonia si è svolta ieri mattina in Statale alla presenza di Maria Pia Abbracchio, prorettrice al Coordinamento e alla Promozione della Ricerca dell’Ateneo, Carmela Pace, pesidente del Comitato Italiano per l‘Unicef, Manuela Bovolenta, presidente del Comitato Regionale Unicef Lombardia, Alberto Colorni, presidente del Comitato UNICEF di Milano, Cristina Reggiani, presidente del Comitato UNICEF di Mantova assieme a rappresentanti degli ordini professionali e degli studenti.

L’Unicef in Italia promuove il programma Insieme per l’Allattamento, con 30 ospedali amici dei bambini, 7 Comunità riconosciute dall’UNICEF come amiche dei bambini, 4 corsi di laurea riconosciuti amici dell’allattamento e oltre 900 baby pit stop – spazi dedicati a tutte le famiglie in cui poter allattare e prendersi cura dei propri bambini.

Elena Miglioli

© Riproduzione riservata
Commenti