Agricoltura
Commenta

Coldiretti MN: "Fotovoltaico agricolo,
autonomia per 30 mila famiglie"

L’investimento medio complessivo per raggiungere la produzione di 1,2 Kwp (la cosiddetta “potenza nominale o potenza di picco”) si aggirerebbe per le imprese agricole su un valore di poco superiore a 1,9 milioni di euro, le quali potrebbero beneficiare di un potenziale contributo del 65% a fondo perduto come da avviso pubblico del Mipaaf

“Se l’intera copertura di tutte le strutture agricole in provincia di Mantova, pari a 10,2 milioni di metri quadrati, fosse utilizzata per la produzione di energia elettrica grazie a pannelli fotovoltaici policristallini, sarebbe possibile produrre 1,2 milioni di Kwp, ottenendo così da un lato l’autonomia energetica per oltre 30mila utenze familiari e dall’altro il risparmio di 459 tonnellate di CO2”.

Lo spiega Coldiretti Mantova, che ha calcolato in via teorica quale potrebbe essere il contributo dei tetti delle imprese agricole sul territorio mantovano, qualora venissero utilizzate per produrre energia elettrica tramite impianti fotovoltaici, così da tagliare la bolletta energetica, che nell’ultimo anno è cresciuta di media in Europa di quasi il 240 per cento.

L’investimento medio complessivo per raggiungere la produzione di 1,2 Kwp (la cosiddetta “potenza nominale o potenza di picco”) si aggirerebbe per le imprese agricole su un valore di poco superiore a 1,9 milioni di euro, le quali potrebbero beneficiare di un potenziale contributo del 65% a fondo perduto come da avviso pubblico del Mipaaf dedicato alla costituzione del “Parco Agrisolare” all’interno del Pnrr.

“Una ragione in più – afferma Coldiretti Mantova – per chiedere al governo e alle istituzioni di accelerare nello sblocco dei fondi messi a disposizione nell’ambito del Piano nazionale di resilienza e ripartenza, così da agevolare il sistema agricolo verso un duplice obiettivo: contenere i costi di produzione e proseguire nel solco di una transizione ecologica che non è assolutamente rinviabile”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti