Cronaca
Commenta

Milano e i suoi orizzonti rurali:
nel progetto anche il Gal Terre del Po

Condotto dal giornalista Stefano Calvi, l’evento all'Auditorium Testori si aprirà con i saluti istituzionali di Stefano Leva (presidente di Gal Risorsa Lomellina), Daniela Gerosa (presidente di Lago di Como Gal), Francesco Meneghetti (presidente di Gal Terre del Po) e David Pìzziga (presidente di Gal Carso - Las Kras), prima di una introduzione sul progetto di cooperazione a cura di Luca Sormani.

Annunciare la nascita di un nuovo contesto territoriale, formato da realtà locali che condividono caratteristiche, necessità e aspirazioni, ma soprattutto accomunate dalla vicinanza – non solo geografica – al capoluogo lombardo. Questo lo scopo di “Milano e i suoi Orizzonti Rurali: un nuovo territorio da scoprire”, evento che si terrà a partire dalle ore 9:15 di giovedì 3 marzo, presso l’Auditorium Testori di Palazzo Lombardia, con la partecipazione dell’assessore regionale all’Agricoltura Fabio Rolfi e del senatore Gian Marco Centinaio, sottosegretario di Stato al Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali.

Riflettori puntati su temi quali sviluppo locale e flussi turistici di prossimità: nel corso della mattinata saranno infatti illustrate azioni e prospettive di “Orizzonti Rurali”, programma transnazionale concepito per aiutare chi vive in città a riappropriarsi di luoghi e storie “a portata di mano”. Coordinato da Gal Risorsa Lomellina, il progetto si basa sulla cooperazione con altri due Gruppi di Azione Locale lombardi, vale a dire Gal Terre del Po (Mantova) e Lago di Como Gal, oltre che con il Gal Carso – Las Kras e con gli sloveni Las Krasa in Brkinov e Las Istre.

«Orizzonti Rurali – spiega in proposito Luca Sormani, direttore del Gal lomellino – nasce dalla constatazione di come le grandi città e i territori circostanti presentino esigenze tra loro complementari: chi vive nelle metropoli spesso vuole la tranquillità e le esperienze che le aree rurali sono in grado di offrire, mentre queste ultime hanno bisogno di raccontarsi, essere riscoperte e crescere, anche grazie al rafforzamento delle presenze turistiche. Scopo del progetto di cooperazione è dunque quello di creare le premesse affinché questo scambio abbia luogo, favorendo il recupero dei legami culturali tra città e territori. Un percorso – aggiunge – che ci ha portati a definire una serie di azioni comuni, come lo studio di una comunicazione condivisa e un’analisi sulle opportunità della smart mobility, raccordata alle azioni locali che i singoli partner hanno programmato sui territori».

Condotto dal giornalista Stefano Calvi, l’evento all’Auditorium Testori si aprirà con i saluti istituzionali di Stefano Leva (presidente di Gal Risorsa Lomellina), Daniela Gerosa (presidente di Lago di Como Gal), Francesco Meneghetti (presidente di Gal Terre del Po) e David Pìzziga (presidente di Gal Carso – Las Kras), prima di una introduzione sul progetto di cooperazione a cura di Luca Sormani. Successivamente interverrà Pio Parma, senior consultant The European House-Ambrosetti, per esporre gli esiti dello studio di fattibilità che ha premesso di evidenziare punti di forza e criticità di una possibile estensione delle reti di mobilità intelligente ai territori rurali, mentre Loris Garau, titolare dell’agenzia Dexanet, illustrerà la campagna di comunicazione “Esci di casa, scopri un tesoro”.

Previsto intorno alle ore 11 l’intervento dell’assessore Fabio Rolfi, dedicato alle opportunità reciproche di metropoli e territorio. A seguire il focus “Una best practice per la valorizzazione dei territori a portata di città”, un dialogo sulla metodologia di Orizzonti Rurali tra Luca Sormani, Patrizio Musitelli (direttore di Lago di Como Gal), Fabio Araldi (direttore di Gal Terre del Po) e David Pìzziga.

Chiuderà l’evento – prima di una degustazione di prodotti tipici locali dei tre territori lombardi coinvolti nel programma di cooperazione – il talk sul turismo di prossimità dal titolo “Nuove destinazioni alle porte delle città”, durante il quale saranno presentati i progetti di itinerari turistici scaturiti dall’esperienza di Orizzonti Rurali. Interverranno Stefano Crugnola di Camaleonte Viaggi, Eleonora Gini di Lago di Como GAL, Chiara Casali di Gal Terre del Po, Ales Pernarcic di Gal Carso – Las Kras e Ada Mascheroni, segretario nazionale del Gist (Gruppo Italiano Stampa Turistica).

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti