Cronaca
Commenta

Due bimbi di 10 anni e un vecchio
saggio: una storia bella da Colorno

Stocchi: "In un momento in cui il disagio di molti giovani si esprime anche in vandalismi e atti gravi, vedere bambini di questa età che spontaneamente desiderano dare il loro contributo alla vita sociale e civile è di grande speranza per il nostro futuro"

E’ una storia bella quella che racconta il sindaco di Colorno, Cristian Stocchi. Protagonisti due bimbi di dieci anni che frequentano la quinta primaria dell’Istituto Belloni di Colorno, e un vecchio saggio. No, non è una favola dei fratelli Grimm, ma a suo modo una favola lo è. Una storia che racconta di come, a volte, la vita possa essere davvero un bel racconto. “Ci sono storie che meritano di essere raccontate. Storie che sono davvero semi di speranza per il nostro futuro“.

I due ragazzini si chiamano Anuar e Andrea, e frequentano la quinta: “Insieme a un adulto – prosegue nel suo racconto il primo cittadino – il signor Giuseppe Bergonzi, che si è già segnalato in passato per il suo generoso contributo alla pulizia di varie zone di Colorno e che vigila perché tutto sia svolto secondo prudenza, nei giorni scorsi hanno cominciato una raccolta di rifiuti nell’area presso la Torre delle Acque e l’argine di viale Mentana. Per questo impegno, ho voluto riceverli in municipio, insieme al vicesindaco Cristiano Vecchi e all’Assessore alla Pubblica istruzione Maria Grazia Delmiglio, per ringraziarli premiarli, perché costituiscono un esempio virtuoso e importante per la nostra comunità. In un momento in cui il disagio di molti giovani si esprime anche in vandalismi e atti gravi, vedere bambini di questa età che spontaneamente desiderano dare il loro contributo alla vita sociale e civile è di grande speranza per il nostro futuro“.

Abbiamo anche segnalato loro la possibilità di partecipare al gruppo parrocchiale Semi di speranza, con cui l’Amministrazione ha condiviso alcuni progetti e che sta crescendo in modo importante. Una riunione in municipio con ben 18 ragazzi di varie età è stata svolta anche nelle scorse settimane. Al signor Bergonzi e ai bambini abbiamo donato un kit (cappellino, pettorina, guanti) per proseguire nell’impegno di volontari, ricordando la necessaria prudenza in queste situazioni. Allo stesso tempo, abbiamo ringraziato le famiglie di questi bambini, per il positivo impegno educativo che con generosità stanno mettendo al servizio di tutti i colornesi“.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti