Cronaca
I commenti sono chiusiCommenta

Viadana candida nuove scuole
Cogozzo-Cicognara in regione

La volontà dell’amministrazione comunale è di raggruppare in un unico polo scolastico i vari plessi delle frazioni sud, attualmente dislocate in modo sparso. Il Comune ha candidato il progetto al bando regionale “Spazio alla scuola” e nei prossimi mesi si conoscerà l’esito. GUARDA IL SERVIZIO TG DI CREMONA 1

La giunta comunale guidata dal sindaco Nicola Cavatorta nel corso della seduta di sabato 12 marzo ha approvato il progetto preliminare per la realizzazione del nuovo polo scolastico sito tra Cogozzo e Cicognara, adiacente alle scuole materne realizzate nei primi anni Duemila e destinato a ospitare le scuole primarie.

Il progetto prevede una spesa complessiva di 9 milioni e 200mila euro, di cui oltre 6,9 milioni di lavori e 1,3 milioni di progettazioni, collaudi e direzione lavori, più quasi 900mila euro di imposte e tasse.

La volontà dell’amministrazione comunale è di raggruppare in un unico polo scolastico i vari plessi delle frazioni sud, attualmente dislocate in modo sparso. Il Comune ha candidato il progetto al bando regionale “Spazio alla scuola” e nei prossimi mesi si conoscerà l’esito. L’idea era già nel cassetto da molti anni, ma visto il consistente importo dell’opera era rimasta inattuato. Con la disponibilità dei fondi PNRR la prima occasione utile è stata sfruttata allo scopo, ma aggiungendo delle migliorie.

Negli ultimi mesi, infatti, si sono tenute in considerazione le nuove normative dell’antisismica, i nuovi materiali in campo edilizio, l’efficientamento energetico all’avanguardia. Il progetto prevede un plesso da 18 classi disposte su due piani e trasformabili grazie a pareti modulabili, oltre a tre laboratori e a una palestra anch’essa da costruire ex novo, anche per venire incontro alle numerose società sportive presenti sul territorio. L’edificio sorgerà su un’area già urbanizzata e di proprietà comunale (a parte una porzione di terreno di proprietà di un privato di cui, nel caso, si procederà all’acquisto quantificato in una cifra massima di 100mila euro che non potrà rientrare nel contributo di Regione Lombardia) tra la Sp 358 e via Tassoni. La realizzazione dell’opera è stimata in circa due anni di cantiere.

“Si tratterebbe in caso di esito positivo – afferma il sindaco Nicola Cavatorta – dell’investimento più consistente a livello economico da parte dell’Ente locale per quel che riguarda non solo l’edilizia scolastica, ma anche le opere pubbliche in genere. Per l’amministrazione comunale è importante che sorga questo plesso in un’area strategica, con l’obiettivo di far rimanere i nostri ragazzi sul territorio offrendo loro spazi e servizi all’avanguardia. In ultimo, voglio rimarcare l’ottimo lavoro di squadra instaurato dall’amministrazione comunale con l’ufficio tecnico e l’ufficio bandi sovracomunale, un lavoro che ha portato in tempi ristretti alla realizzazione di un iter volto alla candidatura al bando di Regione Lombardia”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti

I commenti sono chiusi.