scuola
I commenti sono chiusiCommenta

Il Romani contro le mafie: gli studenti
e quelle riflessioni che non muoiono

L'iniziativa, realizzata in collaborazione con il CPL di Cremona, è stata coordinata dai professori Silvia Ferrarini e Stefano Prandini.

Lunedì mattina il Polo Romani ha commemorato le vittime innocenti delle mafie  in occasione della Giornata nazionale in ricordo delle vittime innocenti delle mafie.

Alle ore 11 sono stati letti dai ragazzi della 5A Linguistico e della 3A classico, in collegamento meet con tutte le classi dell’Istituto, i nomi delle vittime dal 1992 ad oggi. Sono poi stati appesi all’ingresso della scuola i cartelloni realizzati dagli stessi alunni e dedicati ad Annamaria Torno e ai caduti della Stage di Pizzolungo.

L’iniziativa, realizzata in collaborazione con il CPL di Cremona, è stata coordinata dai professori Silvia Ferrarini e Stefano Prandini.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti

I commenti sono chiusi.