Salute
Commenta

ATS Valpadana, parte studio HBSC:
interessati ragazzi da 11 a 17 anni

“La raccolta dei dati è prevista sul nostro territorio a partire dal 21 aprile 2022 e terminerà il 21 maggio 2022 per un totale di 171 classi identificate (82 sul territorio cremonese e 89 su quello mantovano) per un totale di 3.700 alunni coinvolti (1.850 su Cremona e 1.850 su Mantova) appartenenti alle scuole secondarie di I e II grado

Parte giovedì 21 aprile 2022, anche in ATS della Val Padana, lo studio HBSC – Health Behaviour in School aged Children – Edizione 2022, promosso congiuntamente dal Ministero della Salute e dal Ministero dell’Istruzione e coordinato dall’Istituto Superiore di Sanità a cui hanno aderito anche molte scuole delle province di Cremona e Mantova.

Lo studio rappresenta oggi il sistema di sorveglianza nazionale per il monitoraggio dei determinanti di salute degli adolescenti e ha lo scopo di ampliare le conoscenze sulla salute e al benessere dei giovani, con particolare attenzione alle abitudini alimentari, attività fisica, tempo libero, comportamenti a rischio, contesto familiare, ambiente scolastico e gruppo dei pari. L’indagine permetterà anche di conoscere l’impatto della pandemia sulla vita e sulle abitudini degli adolescenti e della loro famiglia.

La rilevazione sarà effettuata attraverso l’utilizzo di un questionario elaborato da un’équipe internazionale, validato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, tradotto nelle lingue dei Paesi partecipanti, con alcune specificità per fascia di età e adattato alla realtà italiana con l’inserimento di alcune domande di interesse specifico per il nostro Paese.

Come per le precedenti edizioni, il campione è composto da studenti di 11, 13 e 15 anni, a cui quest’anno si aggiungono i 17enni. Ulteriore novità della nuova edizione è la somministrazione del questionario con modalità on line, prevista a scuola, accedendo a link dedicati.

I Dirigenti scolastici delle scuole selezionate direttamente dall’Istituto Superiore di Sanità, sono stati invitati ad aderire attivamente per contribuire al successo dello studio, i cui dati permetteranno di rafforzare le strategie nazionali e regionali di promozione della salute e di prevenzione dei fattori di rischio comportamentali, oltre che a permettere la valutazione dell’impatto dei programmi preventivi regionali sviluppati nel Piano Regionale Prevenzione 2020/25. Da quest’anno, anche i Dirigenti Scolastici e i Docenti delle classi coinvolte contribuiranno in prima persona allo studio attraverso specifici questionari.

“La somministrazione dei questionari ad alunni, Dirigenti e Docenti sarà supportata da personale ATS formato ad hoc – dichiara Laura Rubagotti Dirigente dell’UOSD Promozione della Salute e Sviluppo delle Reti e referente dello studio per l’ATS della Val Padana -. “La raccolta dei dati è prevista sul nostro territorio a partire dal 21 aprile 2022 e terminerà il 21 maggio 2022 per un totale di 171 classi identificate (82 sul territorio cremonese e 89 su quello mantovano) per un totale di 3.700 alunni coinvolti (1.850 su Cremona e 1.850 su Mantova) appartenenti alle scuole secondarie di I e II grado. La somministrazione dei questionari sarà curata in ogni singolo plesso identificato dagli operatori dell’UOSD Promozione della Salute e Sviluppo delle Reti dell’ATS della Val Padana, specificatamente formati da Regione Lombardia sugli obiettivi dello studio ma anche per supportare la Scuola nelle fasi di raccolta dati e di ingaggio dei docenti delle classi selezionate. Le scuole hanno aderito con entusiasmo all’iniziativa promossa da Regione Lombardia anche sul nostro territorio – conclude la dott.ssa Rubagotti – consapevoli che la buona riuscita di questa iniziativa fornirà dati di contesto di significativo profilo scientifico.”

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti