Solidarietà
Commenta

Mantova, ecco Fondazione
Futuro: disabili nel Dopo di Noi

Costruire un futuro di autonomia per ragazzi e ragazze disabili quando mamma e papà non ci saranno più: è questo l’obiettivo di Fondazione Futuro, l’associazione formata dai genitori e figli che verrà presentata oggi, venerdì 29 aprile, alle 10.30 nella sala grande di Confindustria in via Portazzolo a Mantova.

“Si tratta di un traguardo prestigioso, in quanto persone che aderiscono a una rete composta da differenti associazioni del territorio mantovano che si interessano di disabilità si sono associati per dar vita una forma di organizzazione riconosciuta, per organizzare e gestire esperienze di “dopo di noi” dei propri figli”, spiega la presidente di Fondazione Futuro Laura Amadei, ex insegnante in pensione che da anni preside  l’Associazione genitori della Casa del Sole con la quale ha elaborato decine di progetti volti all’inclusione.

Saranno presenti anche Alessandra Locatelli, assessore regionale alla famiglia, alla disabilità e alle pari opportunità, e Barbara Mazzali, consigliere regionale di Fratelli d’Italia.

“L’intendimento è quello di costruire un ambiente accogliente che sappia sostituire e completare la vita presso la propria famiglia. Si vuole agire in modo sinergico e complementare con tutti i servizi, le agenzie pubbliche e private e il contesto di riferimento, affinché la qualità della vita dei ragazzi interessati resti la medesima e anzi tenda sempre al massimo grado di benessere e di autonomia possibile, con la costante garanzia di affiancamenti e di progetti personalizzati e funga da volano perché la cultura dell’inclusione divenga patrimonio dell’intera comunità”, dichiara Mazzali.

Fondazione Futuro punta sul COHAUSING, la coabitazione di più persone (fino ad un massimo di cinque) e ha già avviato una prima sperimentazione con una copia di ragazzi con disabilità per i quali è in atto un progetto di  convivenza, in appartamento di proprietà del Comune di Curtatone a pochi passi da Mantova.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti