scuola
Commenta

Gussola, consegnate le ultime due
borse di studio per meriti scolastici

I ragazzi hanno poi ricevuto i complimenti del Sindaco Stefano Belli Franzini e di tutta l’Amministrazione che ancora una volta ha dimostrato di investire nei giovani perché è proprio grazie a loro che si può credere, nonostante tutte le difficoltà che viviamo, nel futuro del nostro paese

Venerdì 29 aprile, presso la sala giunta del palazzo municipale di Gussola, sono state consegnate dalla famiglia Invernizzi e dall’Amministrazione Comunale le ultime borse di studio per meriti scolastici ai giovani gussolesi.

La Professoressa Laura Baruffaldi, in sostituzione della Dirigente Paola Premi, ha letto le motivazioni stilate dalla Prof.ssa Chiara Ungari di Encomio per Samuel Lodi Rizzini che ha concluso brillantemente il percorso alla scuola secondaria di primo grado “A. Roncalli” di Gussola: “Samuel, nel suo percorso triennale alla scuola Secondaria di primo grado, si è mostrato uno studente versatile e dai molteplici interessi culturali, tra i quali la lettura e l’arte. Riflessivo e preciso nel lavoro, è sempre stato sostenuto da una forte motivazione che gli ha permesso di raggiungere brillanti risultati. La socievolezza, la generosità e il profondo senso di rispetto nei confronti degli altri hanno contraddistinto Samuel nel gruppo classe, rendendolo un compagno fidato e leale e, certamente, un buon cittadino”.

E’ stata consegnata la borsa di studio da Laura Invernizzi che, a nome di tutta la famiglia, ha sottolineato come la madre Maria Luisa Rosseghini credesse nell’importanza dell’impegno scolastico che Samuel ha portato avanti con serietà mostrando anche una sensibilità e una lealtà particolare nei confronti dei compagni.

Doris Bia, assessore alla cultura, ha premiato Diego Bianchi che ha completato la scuola secondaria di secondo grado con il massimo dei voti leggendo le motivazioni scritte dalla Professoressa Paola Mileti: “Diego è stato uno degli studenti che più di tutti, nell’arco dei cinque anni di liceo, ha saputo crescere. Pur avendo un carattere estremamente forte e ostinato, ha imparato a confrontarsi con gli insegnanti e con le materie senza chiudersi nelle proprie convinzioni, ma aprendosi ad un dialogo costruttivo e manifestando profonda curiosità e soprattutto intelligenza. Sono davvero orgogliosa per il riconoscimento che ha ottenuto e che sono certa non sarà l’ultimo”.

I ragazzi hanno poi ricevuto i complimenti del Sindaco Stefano Belli Franzini e di tutta l’Amministrazione che ancora una volta ha dimostrato di investire nei giovani perché è proprio grazie a loro che si può credere, nonostante tutte le difficoltà che viviamo, nel futuro del nostro paese.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti