Cronaca
Commenta

VenTo, dalla Regione oltre 17
milioni per i percorsi mantovani

"Stiamo ponendo basi concrete - dichiara l'assessore regionale alle Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile - per rendere Mantova e il suo territorio protagonisti della mobilità dolce. Il cicloturismo è un forte elemento di attrazione e genera indotto economico"

Regione Lombardia stanzia 17,2 milioni di euro per realizzare gli ultimi due lunghi tratti della Ciclovia turistica nazionale Vento in provincia di Mantova. Nel dettaglio, lo stanziamento è di 12.242.115 euro per la tratta L6 da Suzzara (MN) a Quingentole (MN) che attraversa 4 Comuni per un totale di circa 47 chilometri. Mentre 4.992.350 euro sono stati stanziati per la tratta L7 da Quingentole (MN) a Felonica (MN) al confine con l’Emilia-Romagna che attraversa 4 Comuni per un totale di 46 chilometri. Lo stabiliscono due delibere approvate dalla Giunta regionale su proposta dell’assessore alle Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile.

ACCORDO CON AIPO PER PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE – Le delibere approvano lo schema di accordo tra Regione Lombardia e Aipo (Agenzia interregionale per il fiume Po) per la progettazione definitiva ed esecutiva e per l’esecuzione dei lavori riguardanti le due tratte in questione.

L’IMPEGNO DI REGIONE LOMBARDIA – “Gli oltre 17,2 milioni di euro messi in campo per queste due tratte mantovane – spiega l’assessore regionale alle Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile – derivano dal ‘Piano Lombardia’. Sono dunque risorse regionali che investiamo convintamente per un’opera importante e sostenibile. Le delibere rappresentano l’ultimo passo in avanti verso la realizzazione definitiva del tracciato che in Lombardia è di circa 350 km, mentre in totale il percorso abbraccia 4 regioni e sarà lungo complessivamente circa 730 chilometri”.

CICLOVIA VENTO, TERRITORIO MANTOVANO AL CENTRO DEL PROGETTO – “Il territorio della provincia di Mantova – prosegue l’assessore regionale alle Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile – è al centro del grande progetto della Ciclovia Vento. Lo stanziamento odierno completa il quadro dei finanziamenti di tutti i lotti lombardi per un totale di circa 90 milioni di euro, dando avvio alle relative progettazioni definitive. Si aggiunge infatti ai 9,8 milioni deliberati poche settimane fa per la tratta tra Stagno Lombardo (CR) e Viadana (MN). Senza per questo dimenticare i 20 milioni di euro stanziati per la tratta tra Pavia e San Rocco al Porto (LO), i 24,2 milioni di euro per la tratta dal confine Piemonte a Pavia e i 13,8 milioni in campo per la tratta tra San Rocco al Porto e Stagno Lombardo, quest’ultima attualmente in fase di gara dei lavori”.

MOBILITÀ DOLCE E CICLOTURISMO, MANTOVA PROTAGONISTA – “Stiamo ponendo basi concrete – dichiara l’assessore regionale alle Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile – per rendere Mantova e il suo territorio protagonisti della mobilità dolce. Il cicloturismo è un forte elemento di attrazione e genera indotto economico. Nel Mantovano, oltre a sviluppare la Ciclovia Vento, abbiamo investito anche in un’altra infrastruttura ciclabile di rilevanza nazionale: ovvero la Ciclovia del Sole, per la quale abbiamo messo in campo 5,8 milioni di euro affidando la progettazione al Parco del Mincio”.

TRATTA L6 DA SUZZARA A QUINGENTOLE, I COMUNI ATTRAVERSATI – Il tracciato della Tratta L6 della Ciclovia Vento si snoda attraverso i seguenti Comuni: Motteggiana, Quingentole, San Benedetto Po, Suzzara.

TRATTA L7 DA QUINGENTOLE A FELONICA, I COMUNI ATTRAVERSATI – Il tracciato della Tratta L7 della Ciclovia Vento si snoda attraverso i seguenti Comuni: Quingentole, Sermide e Felonica, Borgo Mantovano, Borgocarbonara.

FONDI PER LA CICLOVIA VENTO LUNGO L’ALZAIA DEL NAVIGLIO PAVESE – Inoltre, nell’ultima delibera del Piano Lombardia sono stati stanziati altri 4 milioni di euro per il Consorzio Est Ticino Villoresi che progetterà e realizzerà la Tratta L1 da Milano a Pavia, che lungo l’alzaia del Naviglio Pavese connetterà il capoluogo lombardo direttamente con la rete nazionale delle Ciclovie turistiche.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti