Cronaca
Commenta

Senghor, la voce ai giovani
artisti e alle loro opere

I vincitori nelle varie categorie si sono aggiudicati 200 euro e ai primi tre un premio realizzato per l'occasione da Ceramicarte. Le tre opere vincitrici sono state poi recitate dalla Casalmattrice Arianna Novelli accompagnata alla tastiera da Cecilia Gelsomino. Nell'ambito della premiazione sono anche state proiettate le opere giovanili vincitrici della categoria

Oltre cento le opere in concorso, un più che ragguardevole successo per il Concorso Senghor ideato dal casalasco Paolo Segalla. Prosa, fumetti, canzone, cortometraggio: tutti canali esplorati con particolare sensibilità (e pure più che discreta bravura) dai giovani dai 14 ai 19 anni che hanno voluto mettersi alla prova. Punto di partenza il romanzo di Laura Imai Messina, Le vite nascoste dei colori, una intensissima storia di sensibilità, amore e coraggio ambientata in Giappone.

Alla premiazione in Auditorium, oltre all’ideatore del concorso, erano presenti l’assessore alle politiche giovanili Sara Manfredi, le dirigenti scolastiche Cinzia Dall’Asta dell’Istituto Comprensivo Diotti e Daniela Romoli del Romani. La commissione giudicatrice era formata dal professor Stefano Prandini (presidente), Guido Moresci, Monica Bovis, Marco Visioli, Tiziano Schiroli, Mauro Ferrari, Mauro Acquaroni, Rita Pezza, Irma Segalla.

I vincitori nelle varie categorie si sono aggiudicati 200 euro e ai primi tre un premio realizzato per l’occasione da Ceramicarte. Le tre opere vincitrici sono state poi recitate dalla Casalmattrice Arianna Novelli accompagnata alla tastiera da Cecilia Gelsomino. Nell’ambito della premiazione sono anche state proiettate le opere giovanili vincitrici della categoria.

I premiati. Categoria ragazzi 1° posto Emma con Un amore Illegale, 2° Elena Anceschi, terza Elisa Gozzi. Scelte per la pregevolezza delle loro opere anche Melissa Venturi e Martina Costa. Nella categoria Giovani 1° posto di Irina Falzone con Bo, 2° posto per Alessandro Masseroni, 3° per Enrica Cerati e menzione per Francesco del Tronco e Boutsen Tanakrit. Per la categoria Altre opere primo premio ad Alma Storti con Pura Danza, 2° per Marianna Malinverno e 3° Arianna Zingarelli. Menzione per Sara Raeli e Guendalina Gerevini. Per le opere Collettive 1° posto per Film di Altea e Galliano, Dopo amore e guerra della 3D guidata dal professor Giuseppe Martelli e Danza, di Valentina Cirelli.

redazione@oglioponews.it (Foto: Alessandro Osti)

© Riproduzione riservata
Commenti