Politica
I commenti sono chiusiCommenta

Baruffaldi a Caffarra: "Garzaia,
non abbiamo sbolognato nulla"

"Credo che al sig. Caffara sia sfuggito che la gestione della Riserva è dal 2019 già gestita in collaborazione con il Parco del Mincio, nell’ambito di una convenzione stipulata tra i due Enti. Non so se per fortuna, o per una scelta che qualche decennio fa è stata fatta, viviamo in uno Stato di diritto".

Si accende la campagna elettorale a Pomponesco: e Giuseppe Baruffaldi, sindaco uscente e ricandidato per il terzo mandato, risponde a Maicol Caffarra, suo sfidante alle elezioni del 12 giugno prossimo. Il tema è quello del Parco della Garzaia, ceduto al Parco del Mincio secondo Caffarra con troppa leggerezza.

“Le motivazioni, richieste dal Sig. Caffara sono chiare e disciplinate dalla legge Regionale in questo caso. Non ci sono volontà di natura politica. E’ stato osservato esclusivamente il disposto della Legge n. 28 del 2016 che espressamente prevede la suddivisione del territorio lombardo in ambiti ecosistemici e conseguentemente l’individuazione del Parco Regionale al quale attribuire la competenza gestionale. E’ un criterio di razionalizzazione, amministrativa e finanziaria.

Credo che al sig. Caffara sia sfuggito che la gestione della Riserva è dal 2019 già gestita in collaborazione con il Parco del Mincio, nell’ambito di una convenzione stipulata tra i due Enti. Non so se per fortuna, o per una scelta che qualche decennio fa è stata fatta, viviamo in uno Stato di diritto. In ossequio a questo, come rappresentante dell’Istituzione Comune, devo rispettare la Legge.

E’ giusto precisare che:

Con Legge del 17 novembre 2016 n.28 Regione Lombardia ha approvato la “Riorganizzazione del sistema lombardo di gestione e tutela delle aree regionali protette e delle altre forme di tutela presenti sul territorio”, finalizzata a favorire la realizzazione di un sistema integrato delle aree regionali protette.

Nell’ambito del processo di riorganizzazione, con Deliberazione di Giunta regionale 28 dicembre 2018 – n. XI/1124, sono stati individuati gli “Ambiti Territoriali Ecosistemici” ed i “Parametri gestionali per la prestazione ambientali” inserendo la Garzaia di Pomponesco nell’ Ambito Territoriale Ecosistemico n° 5 .

Il Parco regionale del Mincio è stato individuato nell’Ambito Territoriale Ecosistemico 5 , Regione Lombardia orientale.

Ai sensi dell’art.1, co.2, della citata Legge l’ente gestore del Parco Regionale, all’interno dell’Ambito Territoriale, diviene “il soggetto di riferimento regionale per l’esercizio delle funzioni di gestione e tutela delle riserve naturali, dei monumenti naturali, nonché dei PLIS e dei siti di Rete Natura 2000”.

L’art.3 co.6 della citata Legge prevede altresì che “Gli enti gestori dei parchi, entro sei mesi dalla data di approvazione della deliberazione di cui al comma 5, trasmettono alla Giunta regionale una proposta unitaria di programma di razionalizzazione dei servizi finalizzato a favorire e promuovere l’esercizio in forma associata delle funzioni amministrative, comprese le attività di carattere gestionali, tecniche, di comunicazione  e legale, nonché di educazione ambientale, coerente con l’individuazione degli Ambiti Territoriali Ecosistemici, considerati i paramenti gestionali di cui al  comma 5, lettera a). Entro lo stesso termine gli enti gestori dei parchi trasmettono alla Giunta regionale una proposta, formulata anche per singoli Ambiti Territoriali Ecosistemici, di progetto di riorganizzazione, nel rispetto dell’individuazione di cui al comma 5.”

Al fine di favorire il processo di integrazione tra il Parco regionale e le Riserve Naturali sono state stipulate apposite convenzioni finalizzate ad una progressiva condivisione delle attività di gestione, educazione ambientale, progettazione a bandi e vigilanza.

Il Parco del Mincio ha inoltrato in data 30/04/2019, ai sensi dell’art.3 co.6 della Legge Regionale n.28/2016, alla Giunta regionale la proposta di Progetto di riorganizzazione e di Programma di razionalizzazione dei servizi, approvata con deliberazione del Consiglio di Gestione n.44 del 23/04/2019 e presentata alla Comunità del Parco il 24/04/2019.

La Giunta Regionale con atto n. XI/2641 del 16/12/2019 ha deliberato “La Approvazione del Programma di razionalizzazione dei servizi e del Progetto di riorganizzazione dell’Ambito Territoriale Ecosistemico del Parco regionale del Mincio, ai sensi dell’art.3, comma 8 della L.R. 28 del 17 novembre 2016”.

Ai sensi dell’art.3 della Legge regionale 28/2016, il Programma di razionalizzazione dei servizi e il Progetto di riorganizzazione dell’ambito Territoriale Ecosistemico prevede l’integrazione nel Parco del Mincio delle seguenti Riserve e Monumenti naturali:

  • RN “Complesso Morenico Castellaro Lagusello” – Ente gestore Parco regionale del Mincio;
  • RN “Garzaia di Pomponesco” – Ente gestore Comune di Pomponesco;
  • RN “Isola Boscone” – Ente gestore Comune di Borgocarbonara;
  • RN “Paludi di Ostiglia” – Ente gestore Comune di Ostiglia;
  • MN “Area umida San Francesco” – Ente gestore Comune di Desenzano del Garda.

Ai sensi dell’art.4, comma 3 della Legge Regionale n.28/2016, alla data di pubblicazione della legge regionale di istituzione della nuova area protetta il Parco del Mincio subentrerà nella gestione dei seguenti siti Rete Natura 2000:

  • ZSC IT20B0016 Ostiglia – Ente gestore: Comune di Ostiglia
  • ZSC/ZPS IT20B0006 Isola Boscone – Ente gestore: Comune di Borgocarbonara
  • ZSC IT20B0015 Pomponesco – Ente gestore: Comune di Pomponesco
  • ZPS IT20B0402 Riserva regionale Garzaia di Pomponesco – Ente gestore: Comune di Pomponesco
  • ZPS IT20B0008 Palude di Ostiglia- Ente gestore: Comune di Ostiglia
  • ZPS IT20B0501 Viadana, Portiolo, San Benedetto Po e Ostiglia – Ente gestore: Provincia di Mantova.

In data 4 marzo 2020 si è svolta la Conferenza programmatica per l’approvazione della proposta di ampliamento dei confini del Parco regionale a cui hanno partecipato i legali rappresentanti dei territori dell’ente Parco nonché i comuni interessati dal progetto di riorganizzazione. Con delibera n.1 del 4 marzo 2020 la Comunità del Parco ha approvato la proposta di ampliamento che è stata trasmessa a Regione Lombardia per gli adempimenti successivi. In data 17 maggio 2022 il Consiglio Regionale ha approvato la Legge Regionale di ampliamento dei confini”.

“L’obiettivo generale del progetto di riorganizzazione – prosegue Baruffaldi – è costituito dall’efficientamento funzionale, amministrativo e gestionale dell’Ambito territoriale Ecosistemico; Il programma di razionalizzazione dei servizi prevede che il Parco del Mincio e gli enti coinvolti nel processo di integrazioni avviino azioni finalizzate a semplificare le procedure e ad efficientare il sistema attraverso l’accentramento dei servizi e la riduzione dei costi.

Le suddette azioni riguardano la creazione di un sistema centralizzato per le attività amministrative (gestione del personale, contabilità, supporto legale, gare d’appalto di beni e servizi, educazione ambientale e vigilanza) e la semplificazione delle procedure adottando un’unica modulistica per le autorizzazioni e pareri.

Il Comune di Pomponesco entrerà a far parte della Comunità del Parco, organo di indirizzo politico amministrativo del Parco regionale. I contributi regionali riferibili alla Riserva di Pomponensco saranno inseriti nel Bilancio del Parco regionale ed essendo entrate con vincolo di destinazione saranno finalizzate ad interventi di miglioramento ambientale e di conservazione della riserva medesima. L’esercizio in forma associata delle funzioni amministrative, gestionali, tecniche, legali, di comunicazione e ambientali, permetterà una migliore razionalizzazione dei servizi con un contenimento della spesa corrente generando quindi maggiori disponibilità di risorse per interventi da realizzarsi nella Riserva.

Si porta inoltre a conoscenza che:

  • In questi anni il Comune di Pomponesco ha sempre eseguito lavori di manutenzione ordinaria all’interno della Garzaia, per € 10.000,00 annui circa.
  • Sono stati eseguiti i seguenti interventi.
  1. RIQUALIFICAZIONE PERCORSI ALL’ INTERNO DELLA GARZAIA (posa cartellonistica,arredo), importo € 28.000,00.
  2. MANUTENZIONE STRAORDINARIA DELLE DUE LANCHE ALL’ INTERNO DELLA GARZAIA , importo € 11.350,00.
  • Sono già stati finanziati i seguenti interventi:
  1. MANUTENZIONE STRAORDINARIA DEL PERCORSO DI ACCESSO AL GRANDE GELSO, (in corso la realizzazione del Progetto esecutivo) , importo e 11.670,00

La Garzaia di Pomponesco è inserita in due finanziamenti richiesti dal Comune candidati su bandi Statali :

  • BANDO PNRR “PROPOSTA DI INTERVENTO PER LA RIGENERAZIONE CULTURALE E SOCIALE DEL BORGO STORICO DI POMPONESCO ”
  • PROGETTO DI RIGENERAZIONE URBANA Comma 534 legge 234/2021 “ Rigenerazione urbana allo scopo di ridurre fenomeni di marginalizzazione,degrado sociale,miglioramento qualità decoro urbano mediante: (miglioramento qualità del decoro urbano e del tessuto sociale e ambientale”sviluppo servizi sociali e culturali, educativi didattici,culturali e sportivi”), PROGETTO/IDEA: “POMPONESCO QUALE TESTIMONE E PROTAGONISTA NEL MONDO BASSO PADANO PER LO SPORT,LE ARTI VISIVE,LAFOTOGRAFIA,IL CINEMA,L’ ARCHITETTURA , LA PITTURA, LA SCULTURA, LA POESIA I RACCONTI – Rigenerazione Urbana degli spazi di proprietà Comunale”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti

I commenti sono chiusi.