Cronaca
Commenta

Bozzolo, rogo alle Lame, spento da
agricoltore e uomini del Navarolo

Le fiamme scaturite nel campo di F.B. hanno in parte danneggiato alcuni attrezzi agricoli mettendone fuori uso altri come un vecchio rimorchio in legno. Ad adoperarsi per spegnere il fuoco lo stesso F.B. utilizzando una zappa per rimuovere i focolai coadiuvato da alcuni dipendenti del Consorzio Navarolo

Una colonna di fumo visibile a diversi chilometri di distanza ha richiamato un buon numero di curiosi mercoledì pomeriggio nelle campagne di Bozzolo. A prendere fuoco sterpaglie in un campo di proprietà di F.B., un anziano agricoltore del paese. Ancora da comprendere se le fiamme si siano alzate per una disattenzione dell’uomo o se vi siano altre motivazioni alla base dell’episodio. C’è da dire che un paio di contadini arrrivati sul posti anche loro richiamati dalla densa e altissima colonna di fumo nero hanno raccontato di altri episodi scaturiti nei giorni precedenti nella stessa zona deniminata Le Lame. Erano focolai tra loro distanti e quindi non trasmissibili tra loro. Viene quindi da pensare che qualcuno magari buttando un mozzicone di sigaretta abbia provocato tutti questi danni. Un altro contadino proprietario di un campo nella stessa zona ha raccontato di aver subito la perdita di diversi quintali di fieno già pronto da immaganizzare. Le fiamme scaturite nel campo di F.B. hanno in parte danneggiato alcuni attrezzi agricoli mettendone fuori uso altri come un vecchio rimorchio in legno. Ad adoperarsi per spegnere il fuoco lo stesso F.B. utilizzando una zappa per rimuovere i focolai coadiuvato da alcuni dipendenti del Consorzio Navarolo che hanno gettato sul fuoco acqua contenuta nella botte trasportata su un camioncino.

Ros Pis

© Riproduzione riservata
Commenti