Solidarietà
Commenta

Anche dall'Australia un'offerta
per il Day Hospital Oglio Po

In particolare è arrivata un’offerta da Gianni De Francesco, uno degli iscritti all’associazione che è residente a Sidney, in Australia. Suo padre Sebastiano De Francesco era infatti un carabiniere in servizio a Casalmaggiore negli anni del Secondo Dopoguerra ed era poi tragicamente scomparso, annegando in Po durante una battuta di pesca per un incidente. GUARDA IL SERVIZIO TG DI CREMONA 1

Una gradita sorpresa è emersa domenica a pranzo all’Avis di Casalmaggiore, durante l’evento conviviale organizzato appositamente per raccogliere fondi per finanziare il Day Hospital Oncologico all’ospedale Oglio Po, progetto ideato dal Rotary Casalmaggiore Oglio Po sotto il nome de “Il cielo in una stanza”.

Tra le varie offerte raccolte, infatti, una è arrivata addirittura dall’Australia. A parlarne è stato Antonio Formica dell’associazione Nazionale Carabinieri in congedo, che si è attivato per contribuire con i suoi iscritti al pranzo di beneficenza, portando all’Avis all’incirca 25 partecipanti (su 250 complessivi che hanno preso parte al convivio). In particolare è arrivata un’offerta da Gianni De Francesco, uno degli iscritti all’associazione che è residente a Sidney, in Australia.

Suo padre Sebastiano De Francesco era infatti un carabiniere in servizio a Casalmaggiore negli anni del Secondo Dopoguerra ed era poi tragicamente scomparso, annegando in Po durante una battuta di pesca per un incidente. Il figlio Gianni è poi emigrato in Australia, ma evidentemente non ha dimenticato le sue origini, rendendosi protagonista di un bellissimo gesto.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti