Eventi
I commenti sono chiusiCommenta

Da sabato 6 al Vho la Sagra della
Paladura con le foto di Paolo Panni

Il 6 e 7 agosto, all'interno della sede, si potrà passeggiare virtualmente sulle rive del Po ammirando la mostra fotografica I silenzi del Po che raccoglie alcune delle splendide immagini legate al fiume e alle sue terre del fotografo naturalista Paolo Panni

Ogni 6 agosto ricorre la sagra della Paladura. La sagra della Paladura non ha origini storiche accertate, anche se sarebbe interessante riscoprirne le radici. L’immagine venerata con questo titolo (la paladura, in dialetto cremonese è uno strumento per deviare i corsi d’acqua) si trovava in un oratorio che sorgeva al posto dell’attuale parrocchiale. La tradizione vuole che Il marchese Cesare Magio (siamo nel XVII secolo) si sia salvato durante un fortunale proprio grazie ad una paladura invocando la Madonna. Per grazia ricevuta partecipò alla costruzione della chiesa dove è ancora custodita l’immagine. La nobile casata dei Magio edificò poi nel’ 700 la villa che si trova a pochi passi dalla chiesa. Da tanti anni si celebra questa memoria il 6 agosto. La Cooperativa la Famiglia (che ha sede in via Cavour 2, al Vho di Piadena) é impegnata da decenni per preservare questa festa legandola al tema dell’acqua e dell’ irrigazione. La festa inizierà sabato con i Vespri della Madonna della Paladura alle 20.45 nella chiesa di San Pietro del Vho. La serata sarà allietata dal Trio Musicale Enarmonia con un concerto acustico che partirà alle 21.15. Il 6 e 7 agosto, all’interno della sede, si potrà passeggiare virtualmente sulle rive del Po ammirando la mostra fotografica I silenzi del Po che raccoglie alcune delle splendide immagini legate al fiume e alle sue terre del fotografo naturalista Paolo Panni, Eremita del Po. Domenica 7 agosto, alle 11, sarà possibile incontrare e dialogare con l’autore. Per tutta la serata di sabato servizio bar ai tavolini.

N.C.

© Riproduzione riservata
Commenti

I commenti sono chiusi.