Cronaca
I commenti sono chiusiCommenta

Parma, pacco del sale al posto
dei cellulari, 50enne denunciato

Tornato a casa constatava che nel borsello vi era soltanto un pacco di sale. A seguito della denuncia i militari della Stazione hanno iniziato a scavare tra gli indizi fino a quando, grazie al circuito di videosorveglianza sono riusciti a risalire al modello ed alla targa dell’autovettura, scoprendo che era stata presa a noleggio da un 50enne residente a Napoli e gravato da diversi precedenti

Gli ha rifilato un pacco di sale al posto di due telefoni cellullari ma è stato smascherato e denunciato dai Carabinieri della Stazione di Parma Oltretorrente. Il tutto avviene a Parma, a fine mese di luglio, quando un 22enne alla ricerca di un telefono cellulare legge, su un sito online, l’annuncio della vendita di un Iphone 13 e di un Samsung S21, per un importo complessivo di Euro 400. Contattato il venditore, tramite applicazione messenger, prendeva accordi per fissare un appuntamento che, veniva dato in via San Leonardo. All’incontro l’uomo faceva salire il giovane su un’autovettura mostrando i due cellulare e consegnandoli momentaneamente per verificarne il corretto funzionamento. Convinto dell’acquisto, il 22enne informava il venditore di non avere tutta la cifra pattuita facendosi accompagnare in banca per prelevare. L’uomo, ricevuta la somma consegnava una custodia con all’interno i due telefoni, i carica batterie e le cuffie. Il ragazzo usciva dall’auto senza controllare il pacco in quanto, poco prima di scendere per prelevare, aveva visto che il tutto veniva inserito all’interno. Tornato a casa constatava che nel borsello vi era soltanto un pacco di sale. A seguito della denuncia i militari della Stazione hanno iniziato a scavare tra gli indizi fino a quando, grazie al circuito di videosorveglianza sono riusciti a risalire al modello ed alla targa dell’autovettura, scoprendo che era stata presa a noleggio da un 50enne residente a Napoli e gravato da diversi precedenti specifici. Ottenuta la foto, al 22enne è stato mostrato un fascicolo fotografico dove lo stesso riconosceva il 50enne come l’autore della truffa subita che è stato denunciato.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti

I commenti sono chiusi.