Salute
Commenta

Menopausa, nuovo ambulatorio
aperto (ogni 15 giorni) a Oglio Po

Un Servizio dedicato alle donne over45 per affrontare con serenità il climaterio e prevenire in modo efficace eventuali problematiche. È già possibile prenotare le prestazioni al CUP o al numero verde 800 638 638

La dottoressa Valentina Santamaria (Ginecologa, UO Ostetricia e Ginecologia)

Dalla metà di settembre, all’Ospedale Oglio Po parte un nuovo servizio dedicato alle donne dai 45 anni di età in poi. Si tratta dell’ambulatorio per la menopausa al quale si potrà accedere con cadenza quindicinale, al lunedì.

“Una scelta precisa quella di estendere questo servizio all’Oglio Po – spiega Giuseppe Rossi, Direttore Generale ASST di Cremona – un territorio da sempre molto attento e sensibile alle problematiche delle donne di tutte le età. L’apertura di questo nuovo ambulatorio rappresenta, senza dubbio, un’opportunità che arricchisce l’offerta di salute nell’area casalasco – viadanese”.

A gestire il nuovo ambulatorio sarà la dottoressa Valentina Santamaria (Ginecologa, UO Ostetricia e Ginecologia, già responsabile dello stesso servizio all’Ospedale di Cremona) che afferma: “La menopausa o meglio il climaterio, non è una malattia. Tuttavia, molte donne accusano disturbi causati da questo cambiamento fisiologico. Prendere in carico una paziente dalla fase perimenopausale alla postmenopausa vuol dire porre uno sguardo a 360° sulla salute della donna”.

“Dalla pratica clinica, ci siamo accorti che investire in visite specialistiche offre l’occasione per intercettare precocemente problematiche significative anche quando la donna è in pieno benessere: ad esempio, specifiche vulnerabilità cardiovascolari, neurologiche, oncologiche, ginecologiche ed internistiche. Tutto questo è funzionale ad una prevenzione efficace e ad una presa in carico appropriata” – continua Santamaria.

All’ambulatorio si accede con l’impegnativa del medico di medicina generale con richiesta di prima visita ginecologica e quesito diagnostico ambulatorio della menopausa. Infatti, “La donna può richiedere il controllo anche e solo a scopo preventivo – precisa Santamaria. In particolare, verranno seguite donne con sindrome climaterica moderata-severa meritevoli di trattamento farmacologico (HRT)”.

La presa in carico sarà personalizzata: “Prima della visita e di eventuali esami diagnostici per il corretto inquadramento clinico, la donna verrà sottoposta ad accurata anamnesi – aggiunge Santamaria. Il primo incontro medico-paziente e gli aspetti relazionali sono importanti per stabilire un rapporto di fiducia e avviare un percorso terapeutico mirato e rispettoso della singola donna nella sua unicità”.

“Dopo l’esperienza positiva maturata all’Ospedale di Cremona dal 2015 ad oggi, con una media di circa cinquanta visite al mese, sono davvero contenta di iniziare questa nuova avventura – continua Santamaria. Nel nuovo ambulatorio, per il momento, verranno effettuate visite ginecologiche, ecografia transvaginale di I e II livello, pap test. Al bisogno lavoreremo in modo integrato con gli altri specialisti (cardiologo, endocrinologo, senologo, ecc.). L’intenzione, nel tempo, è quella di porre le basi per la creazione di ambulatori sempre più specialistici, capaci di affrontare le diverse problematiche come, ad esempio, il metabolismo osseo o gli aspetti nutrizionali».

AMBULATORIO PER LA MENOPAUSA: DOVE SI TROVA – UO Ostetricia e Ginecologia, 1° piano – Ospedale Oglio Po (Via Staffolo, 51 – Vicomoscano, Casalmaggiore) – Orari: attivo dal 19 settembre 2022, ogni quindici giorni al lunedì, dalle 9 alle 13

COME PRENOTARE – È possibile prenotare una visita direttamente al CUP dell’Ospedale Oglio Po (dal lunedì al venerdì ore 8-18.30) oppure contattando il numero verde regionale 800 638 638 (dal lunedì al sabato, ore 8 -20). Serve l’impegnativa del medico curante con richiesta di “prima visita ginecologica” e quesito diagnostico “ambulatorio della menopausa”.

APPROFONDIMENTO – Cosa è la Menopausa? Menopausa significa “ultima mestruazione” per cui il termine è usato in modo improprio, meglio sarebbe parlare di “climaterio”. Il climaterio non è certo una malattia ma una fase particolarmente lunga della vita di una donna che si estende da 1-2 anni prima dell’ultima mestruazione sino all’età senile.

Quali i sintomi? In questa fase la sintomatologia è varia anche come tempistica di comparsa: si parla di sintomi precoci quali l’irregolarità del ciclo e i disturbi cosiddetti “vasomotori” come le vampate e le sudorazioni notturne, seguiti in maniera percentualmente inferiore ma con notevole impatto sulla qualità di vita dai disturbi dell’umore, disturbi della sessualità, la sindrome urogenitale, i dolori articolari e muscolari (artralgie e mialgie) e non in ultimo l’osteoporosi.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti