Cronaca
Commenta

Parma, rapina al supermercato,
46enne arrestato in flagranza di reato

Sul posto i militari accertavano che un 46enne poco prima delle 20.00, unitamente ad una donna, aveva tentato di uscire dall’esercizio commerciale dall’uscita di emergenza posta al fianco della barriera delle casse

I carabinieri della Stazione di Parma Centro, durante la serata del 24 agosto hanno proceduto all’arresto in flagranza di reato di un 46enne del luogo, privo di pregiudizi di polizia, resosi responsabile del reato di rapina.

In particolare i carabinieri impegnati in pattuglia nel centro abitato ducale, in orario serale, proprio per prevenire e reprimere i reati di natura predatoria, sono intervenuti presso un supermercato ESSELUNGA poiché un addetto alla vigilanza era stato vittima di un’aggressione.

Sul posto i militari accertavano che un 46enne poco prima delle 20.00, unitamente ad una donna, aveva tentato di uscire dall’esercizio commerciale dall’uscita di emergenza posta al fianco della barriera delle casse. Nell’ambito dei controlli a campione che solitamente vengono svolti, l’addetto alla sorveglianza, qualificandosi, chiedeva loro l’esibizione della prova d’acquisto e di eventuali scontrini.

L’uomo, però improvvisamente afferrava per la maglietta l’addetto alla sicurezza, bloccandolo e contestualmente spingendolo impedendogli ogni altro movimento, urlando alla donna di scappare, che di fatto gettava a terra la borsa che teneva sotto spalla e faceva perdere le proprie tracce.

Nel frattempo l’addetto alla sicurezza, riusciva a divincolarsi dalla violenta presa anche grazie all’intervento dei militari che prendevano in consegna l’autore dei fatti. Nella borsa venivano rinvenuti 10 punte di formaggio pregiato, del valore di circa 200 euro, che venivano restituite all’avente diritto. Fortunatamente l’addetto alla vigilanza non riportava lesioni dall’aggressione patita.

La complice, in corso di completa identificazione mediante la visione delle immagini di sorveglianza, verrà denunciata in stato di libertà.

L’arrestato è stato sottoposto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione, a disposizione dell’autorità giudiziaria.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti