Ambiente
I commenti sono chiusiCommenta

Bozzolo, domenica 4 settembre alla
Piccola Betania la Festa del Creato

Le Comunità Laudato Si di Viadana e Marcaria, come tradizione da diversi anni, colgono questa preziosa occasione per offrire un momento di riflessione ma anche di gioia e di convivialità a tutti coloro che avvertono questa sensibilità ecologica e desiderano maturare “l’amorevole consapevolezza di non essere separati dalle altre creature, ma di formare con gli altri esseri dell’universo una stupenda comunione universale» (L.S._220)

Ascolta la voce del creato è il tema e l’invito del Tempo del Creato di quest’anno che inizia il 1° settembre con la Giornata Mondiale di Preghiera per la Cura del Creato e si conclude il 4 ottobre con la festa di San Francesco.

È un momento speciale per tutti, per pregare e prendersi cura insieme della casa comune. Questo tempo, originariamente ispirato dal Patriarcato Ecumenico di Costantinopoli, è un’opportunità per coltivare la conversione ecologica, come risposta alla catastrofe ecologica preannunciata da San Paolo VI già nel 1970.

Questo è il motivo per cui DOMENICA 4 SETTEMBRE alle ore 16 presso il Centro di Spiritualità Piccola Betania di Bozzolo, si celebrerà non solo l’Inizio del Tempo del Creato, ma anche la FESTA DEL CREATO E DELLE CREATURE (ovvero La Festa Dei Popoli) alla quale sono invitati a partecipare i rappresentanti e i membri delle Comunità Interconfessionali e Interreligiose del territorio, ma anche i non credenti, senza preclusione alcuna, in quanto tutti si è accomunati dall’essere creature intrinsecamente connesse all’intero Creato ed intimamente legate al suo destino.

Le Comunità Laudato Si di Viadana e Marcaria, come tradizione da diversi anni, colgono questa preziosa occasione per offrire un momento di riflessione ma anche di gioia e di convivialità a tutti coloro che avvertono questa sensibilità ecologica e desiderano maturare “l’amorevole consapevolezza di non essere separati dalle altre creature, ma di formare con gli altri esseri dell’universo una stupenda comunione universale» (L.S._220)

Proprio per sottolineare l’apertura e l’accoglienza a tutte e tutti coloro che, nel territorio, desiderano dedicare le loro energie alla cura della Casa Comune per realizzare una vera ecologia integrale attraverso le attività formative ed informative promosse nell’ambito della loro attività, le Comunità Laudato Si di Viadana e Marcaria hanno deciso di variare la loro denominazione in COMUNITA’ LAUDATO SI’ OGLIO-PO con l’intento di essere inclusive e costruttive ed ampliare quindi l’ambito d’azione a tutto il comprensorio.

Alla celebrazione, che prevede l’intervento di Don Roberto Fiorini, consulente teologico di parte cattolica del Segretariato Attività Ecumeniche di Mantova, sul documento di Papa Francesco per il Tempo del Creato 2022, parteciperanno con una breve riflessione sul tema Il Grido della terra e delle Creature: ascolta la voce del Creato i rappresentanti delle diverse comunità religiose; sono naturalmente invitati anche i parroci delle comunità del territorio (zona diocesana 5, ma non solo) che credono alla cultura della vicinanza e dell’incontro (F.T. n.28) ed al termine si svolgerà un sobrio momento conviviale con l’assaggio di specialità preparate dalle diverse comunità religiose intervenute.

La Comunità LAUDATO SI OGLIO PO coglie l’occasione per ringraziare della gentile accoglienza il Centro di Spiritualità PICCOLA BETANIA di Bozzolo che ospita l’iniziativa, alla quale aderiscono la Comunità Laudato Si di Cremona, il Distretto Bio Casalasco Viadanese, l’Associazione Persona-Ambiente, Slow Food Oglio Po, Il Gruppo Ambiente “Il Quadrifoglio” di Commessaggio, l’Associazione NOI AMBIENTE SALUTE, La Consulta del Volontariato Viadanese, NEW TABOR Onlus.

Per ogni eventuale ulteriore informazione, restano a disposizione i numeri telefonici di Luigi al n. 349/1296429 e Fiorenza al n. 349/4000126.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti

I commenti sono chiusi.