Ambiente
Commenta

"I fiori delle api": c'è tempo fino
al 30 per partecipare al concorso

La partecipazione è gratuita, aperta a tutti e divisa in due sezioni: fotografi e scuole.
 Ogni partecipante potrà inviare un massimo di 3 fotografie. La consegna delle foto dovrà pervenire entro venerdì 30 Settembre all’Ufficio Segreteria e Protocollo del Comune di Rivarolo Mantovano

Terzo concorso fotografico al titolo “I fiori delle api” a Palazzo del BUE a Rivarolo Mantovano quasi alla conclusione, con la scadenza per l’invio delle foto fissato al 30 settembre. Il concorso è promosso dall’Unione di Comuni Lombarda “Terra dei Gonzaga” tra i Comuni di Rivarolo Mantovano e Bozzolo, in collaborazione con Palazzo del BUE. Aderiscono all’iniziativa l’Associazione Apicoltori Mantovani e le Giubbe Verdi di San Martino dall’Argine.

PER PARTECIPARE:
1.Accedi al sito palazzodelbue.it
2.Scarica il regolamento e compila il modulo di iscrizione
3.Scatta le fotografie
4.Invia tutto entro venerdì 30 settembre all’Ufficio Segreteria e Protocollo del Comune di Rivarolo Mantovano

La partecipazione è gratuita, aperta a tutti e divisa in due sezioni: fotografi e scuole.
 Ogni partecipante potrà inviare un massimo di 3 fotografie. La consegna delle foto dovrà pervenire entro venerdì 30 Settembre all’Ufficio Segreteria e Protocollo del Comune di Rivarolo Mantovano, a mano o a mezzo raccomandata AR nel qual caso farà fede la data di ricezione. Al termine del concorso verrà realizzata una mostra fotografica e tutte le fotografie saranno esposte presso Palazzo del BUE; alle prime tre fotografie classificate per ogni sezione verranno consegnate forniture di prodotti melliferi offerti dall’Associazione Apicoltori Mantovani e dall’Associazione Giubbe Verdi di San Martino dall’Argine.

I fiori delle Api
Le api sono continuamente minacciate – spiega la curatrice della mostra Anna Bortoli – dai cambiamenti climatici, dai pesticidi, dall’inquinamento e stanno scomparendo in tutto il mondo. Ma cosa si può fare per aiutarle a sopravvivere?
Molto semplice: piantare dei fiori. Seminando i cosiddetti fiori amici delle api nel giardino, nell’orto, sul balcone o in un parco, senza usare pesticidi chimici, si dà una grande mano d’aiuto agli insetti, messi a rischio dai pesticidi.

Ce n’è per tutti i gusti. Alcuni probabilmente hanno già trovato posto nel nostro giardino o nel nostro balcone. Ecco quali sono le piante e i fiori più apprezzati dalle api: Facelia, Calendula, Veccia, Lupinella, Trifoglio incarnato, Trifoglio alessandrino, Trifoglio resupinato, Erba medica, Coriandolo, Cumino, Finocchio annuale, Pastinaca, Aneto, Borragine, Rosmarino, Timo, Lavanda, Sulla, Girasole, Malva, Tagete, Grano saraceno e Meliloto officinale. Dalla loro salute dipende anche la nostra vita. Infatti, sia le api domestiche che quelle selvatiche rivestono un ruolo fondamentale per la produzione di cibo. Senza gli insetti impollinatori, molti esseri umani e animali avrebbero difficoltà a trovare il cibo di cui hanno bisogno per la loro alimentazione e sopravvivenza. E un semplice fiore piantato sul tuo balcone può, nel suo piccolo, contribuire a salvare la loro vita”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti