Cronaca
Commenta

Le Piante di Croce Rossa
alle scuole di Rivarolo del Re

Luca Zanichelli: "Devo ringraziare Croce Rossa e devo ringraziare la ditta Bianchi di Agoiolo, che si è occupata, gratuitamente, di cavarle da dove erano e piantumarle nel giardino della scuola. Sarebbe stato un peccato perderle. Lo spazio c'è, e pure chi se ne prenderà cura"

Lo avevano promesso, e l’hanno fatto. Le piante che costeggiavano la sede della Croce Rossa di Casalmaggiore, nove splendidi esemplari in perfetta salute, che impedivano la visuale sulla sede sono stati rimossi. E, sicuramente ci hanno anche guadagnato visto che dallo smog dell’asolana sono andate a finire in un luogo sicuramente più tranquillo, il giardino delle scuole di Rivarolo del Re. La storia ve l’avevamo raccontata. Il direttivo di Croce Rossa aveva deciso di togliere quelle piante che, crescendo, avevano di fatto costituito una specie di barriera soprattutto sul cartello che indica i servizi erogati. Ma la decisione presa non era stata quella di tagliarli e rimuoverli, ma quella di trovare modo e luogo affinché quegli arbusti potessero continuare a vivere. Un giro di telefonate – qualcuna non andata a buon fine – e poi la risposta positiva del sindaco di Rivarolo del Re Luca Zanichelli. “Mi hanno contattato da Croce Rossa – racconta Luca – se mi interessavano le piante che rimuovevano dalla loro sede. Ho detto subito di sì, pensando alle scuole dove avrebbero trovato spazio. Devo ringraziare Croce Rossa e devo ringraziare la ditta Bianchi di Agoiolo, che si è occupata, gratuitamente, di cavarle da dove erano e piantumarle nel giardino della scuola. Sarebbe stato un peccato perderle. Lo spazio c’è, e pure chi se ne prenderà cura“. Le operazioni sono iniziate e si sono concluse ieri mattina: un piccolo gesto se vogliamo, ma dal grande significato: un’associazione, CRI Casalmaggiore, caratterizzata da un’impostazione green nelle proprie scelte e un amministratore locale che, di buon grado e senza preoccuparsi, ha accettato il dono.

N.C.

© Riproduzione riservata
Commenti