Cronaca
Commenta

Casalmaggiore piange Silvano Bravi,
dirigente ed ex sindacalista CISL

Silvano Bravi lascia l'adorata moglie Adriana, la figlia Simona, le sorelle Tina e Franca, il cognato Costanzo, i parenti e gli amici tutti, a partire dal carissimo amico Franco

La città piange un uomo perbene. Uno di quelli che si era speso, sino a che aveva potuto, per fare in modo di trovare una strada che potesse far andar daccordo lavoratori e datori di lavoro. Si è spento improvvisamente, all’età di 78 anni, Silvano Bravi. Veniva dalla vecchia scuola della DC ed era entrato presto nel mondo del lavoro nel settore sanitario. Aveva cominciato dal vecchio nosocomio di via Cairoli, dipendente della vecchia USL, occupandosi del comparto amministrativo per poi, quando di tre ospedali ne era sorto uno soltanto a Vicomoscano, senza tirarsi indietro, occuparsi del personale e divenendo responsabile.

Era l’uomo della mediazione, un tenace che dava ascolto a tutti. Questa sua tenacia l’aveva trasferita poi nel mondo sindacale, nella CISL. Non amava gli scontri, ma aveva la testa dura e si dannava per cercare di soddisfare le richieste dei lavoratori. Veniva definito un contrattualista: non era portato allo scontro, ma al confronto. Manteneva rapporti importanti con i lavoratori come con la dirigenza. E, nel ruolo di mediatore, spesso riusciva ad ottenere vantaggi per tutti.

Dal comparto sanitario a quello dei pensionati, nel sindacato si era dato da faresempre con lo stesso vigore. Era stato anche uno dei più ferventi sostenitori di Massimo Araldi, sia quando era stato sindaco che negli anni a venire, quando ci aveva ancora una volta provato.

Lo si poteva vedere alla mattina al caffé Centrale, sempre disponibile a scambiar due chiacchiere, sempre con la curiosità di conoscere, di capire, di indicare strade da seguire. Un pragmatico, dal volto umano comunque in grado di dare, ogni volta, un sorriso.

Silvano Bravi lascia l’adorata moglie Adriana, la figlia Simona, le sorelle Tina e Franca, il cognato Costanzo, i parenti e gli amici tutti, a partire dal carissimo amico Franco. I funerali si svolgeranno a Casalmaggiore sabato mattina alle 10, partendo dall’abitazione di via Ticino 24 per la Chiesa di San Francesco. Dopo il rito funebre, a cura dell’Impresa Funebre dei fratelli Roffia, il viaggio a Mantova per la cremazione. Domani sera alle 19 nell’abitazione verrà recitato il rosario.

G.G. & N.C.

© Riproduzione riservata
Commenti