Cultura
Commenta

Stefano Donzelli è "Astolfo
sulla luna" al Museo Diotti

L’APS Teatro dei Granelli Casalmaggiore si configura come un organismo in grado di proporre alla città una cultura di qualità e accessibile, declinata appositamente per le esigenze del territorio cui si lega persino nel nome: Granelli infatti ricorda ai fondatori la sabbia del Po, dalla caratteristica grana grossa e unica.

Astolfo dalla Luna è la performance che Stefano Donzelli proporrà al Museo Diotti nel pomeriggio di sabato 7 gennaio 2023: un’iniziativa che si colloca a ridosso della chiusura della mostra di Brunivo Buttarelli “Lucente Luna d’acciaio per senni ed oggetti perduti”.

Astolfo dalla Luna è una proposta ideata appositamente per questo contesto da Donzelli che accoglierà in modo originale e coinvolgente il pubblico nel corso di tutto il pomeriggio: i brani dell’Orlando Furioso di Ludovico Ariosto, scelti e interpretati dal giovane attore casalasco, creeranno un dialogo tra scultura, realismo terminale ed epica cavalleresca.

Per l’occasione il Museo Diotti propone un’apertura straordinaria ad ingresso libero con orario prolungato dalle 14:30 alle 19:30. Il pubblico potrà accedere all’orario che preferisce, senza temere di perdersi nulla, e confidiamo che in questo modo il maggior numero di persone possa partecipare all’evento e a creare un momento di festa intorno a una mostra che – da quando ha inaugurato il 29 ottobre scorso – è stata molto apprezzata dal pubblico.

La performance di Donzelli si rivolge sia a chi ha già visitato la mostra, offrendone una lettura inedita, sia a chi approfitterà di questo evento prima della chiusura della mostra stessa. Nel corso del pomeriggio saranno presenti anche Brunivo Buttarelli e alcuni poeti del Realismo Terminale, i cui scritti accompagnano le opere esposte e il catalogo.

Stefano Donzelli è nato a Casalmaggiore nel 1996. Subito dopo essersi diplomato comincia la sua formazione artistica che lo vede frequentare la Scuola di teatro di Bologna “Alessandra Galante Garrone”. Terminati gli studi prosegue la sua ricerca seguendo diversi maestri nazionali e internazionali negli ambiti della danza, del teatro e delle performing arts. Nel frattempo si laurea a Roma presso il Dipartimento di Lettere e Filosofia. Dal 2019 collabora con l’Associazione Teatrale Pistoiese sotto la guida di Renata Palminiello e partecipa a diverse produzioni sul territorio toscano. Oltre al teatro, recita per il cinema lavorando anche con Gianni Amelio e i fratelli d’Innocenzo. Il suo linguaggio espressivo è quindi variegato dalle diverse esperienze nel campo delle arti performative con una sensibilità che fa sempre ricorso all’indagine sul corpo.

Orienta sempre la sua attenzione sul territorio casalasco cui è molto legato, tanto da aver fondato nel 2020 un’Associazione culturale chiamata Teatro dei Granelli Casalmaggiore che organizza eventi a misura di comunità con l’intento di rispondere a una crescente attenzione dei cittadini nei confronti di cultura, spettacolo e teatro. L’APS Teatro dei Granelli Casalmaggiore si configura come un organismo in grado di proporre alla città una cultura di qualità e accessibile, declinata appositamente per le esigenze del territorio cui si lega persino nel nome: Granelli infatti ricorda ai fondatori la sabbia del Po, dalla caratteristica grana grossa e unica.

redazione@oglioponews.it

 

© Riproduzione riservata
Commenti