Nazionali
I commenti sono chiusiCommenta

Weekend con ciclone irlandese: ecco pioggia, vento e anche neve

(Adnkronos) – Un ciclone con la potenza di un uragano colpirà in questo weekend dell’Epifania le Isole Britanniche: la pressione scenderà fino a 945 hPa come un Major Hurricane di categoria 4. Ricordiamo che la scala degli uragani va da un minimo di 1 ad un massimo di 5. Antonio Sanò, direttore e fondatore del sito www.iLMeteo.it, ricorda ovviamente che non si tratterà di un uragano ma di un ciclone extratropicale, comunque con una forza esplosiva che potrebbe creare gravi disagi per il Regno Unito. Ne parliamo in quanto questo ciclone potrebbe condizionare con maltempo anche l’Italia, portando nel weekend piogge diffuse, neve e tanto vento. 

Attualmente questa bassa pressione si trova circa 900 km ad Ovest dell’Irlanda, ma il suo veloce spostamento causerà un violento rinforzo dei venti già da domani sul settore occidentale del Regno Unito ed in seguito verso la Francia. 

Con il passaggio di questo violento ciclone sull’Europa settentrionale, in Italia arriverà la coda del fronte atlantico: la coda sarà comunque in grado di portare un significativo peggioramento meteo, dopo circa 20 giorni di calma piatta con l’Anticiclone Africano. 

L’Epifania vivrà dunque ancora condizioni anticicloniche con quiete meteorologica disturbata, al più, solo da qualche goccia isolata tra Liguria e Toscana; nel complesso prestate attenzione alle nebbie diffuse e frequenti al Centro-Nord specie nelle ore notturne ma localmente persistenti anche di giorno. 

Sabato 7 gennaio inizieremo invece a vedere le prime crepe nell’anticiclone con qualche pioggia in arrivo tra Lombardia, Piemonte orientale, Liguria ed Alta Toscana. 

Ma la data del ribaltone meteo sarà domenica 8 gennaio quando arriveranno anche forti venti da Sud-Ovest, nevicate abbondanti sulle Alpi e piogge diffuse: in particolare si prevedono piogge sin dal mattino sul Nord-Ovest, in Toscana, Umbria e Lazio. Nel pomeriggio di domenica, se la previsione venisse confermata al 100%, il maltempo è previsto in sensibile intensificazione con forti fenomeni tra Liguria, Alta Toscana, nord Lombardia e Triveneto: sono previsti accumuli di circa 80 mm in 24 ore, la neve cadrà oltre i 900 metri imbiancando in modo suggestivo nuovamente le Alpi. Sull’Appennino la quota neve inizialmente sarà medio-alta, oltre i 1500 metri, in parziale calo da lunedì. 

In sintesi, dopo il dominio dell’Anticiclone Africano, il veloce Ciclone Irlandese porterà un deciso ribaltone nel weekend dell’Epifania: in questa occasione sarà una buona notizia ritrovare pioggia, vento e neve, d’altronde siamo nel cuore dell’inverno e il clima deve essere questo. 

NEL DETTAGLIO 

Venerdì 6. Al nord: nebbia o nubi basse in pianura, soleggiato in montagna. Al centro: cielo nuvoloso, a tratti coperto. Al sud: cielo a tratti nuvoloso. 

Sabato 7. Al nord: prime piogge al Nord-Ovest. Al centro: cielo a tratti nuvoloso, specie sulle tirreniche con piogge in arrivo. Al sud: soleggiato. 

Domenica 8. Al nord: piogge in estensione da ovest verso est, neve oltre i 900 metri sulle Alpi. Al centro: piogge sparse specie sulle regioni tirreniche. Al sud: tempo in graduale peggioramento. 

Tendenza. Prima perturbazione atlantica con piogge diffuse, neve sulle Alpi. 

© Riproduzione riservata
Commenti

I commenti sono chiusi.