Cronaca
Commenta

Gal Oglio Po, 18 progetti sul territorio
finanziati. Stanziato 1 milione di euro

I sostegni sono stati erogati a 18 tra enti, associazioni e imprese del territorio secondo criteri corrispondenti a tre ambiti ben specifici. GUARDA IL SERVIZIO TG DI CREMONA 1

La fine del 2022 ha portato sul territorio dell’Oglio Po poco meno di 1 milione di euro sotto forma di contributi a fondo perduto erogati dal GAL Oglio Po grazie all’esperienza europea LEADER per lo sviluppo delle aree rurali. I sostegni sono stati erogati a 18 tra enti, associazioni e imprese del territorio secondo criteri corrispondenti a tre ambiti ben specifici: Al servizio dell’identità localecon il bando 7.4.01, Mobilità dolce con il 7.5.01 e Incentivi per investimenti per la redditività, competitività e sostenibilità delle aziende agricole con il 4.4.01.

Il finanziamento a fondo perduto andava dal 90% dell’importo ammesso per le prime due misure, al 35% per le aziende agricole. Con oltre € 185.000 il contributo più importante è stato concesso al Comune di Pomponesco per la realizzazione di un’area per la sosta camper con annesse strutture ricreative.

L’area sarà dotata di strutture per il barbecue/picnic e di giochi per bambini. Si aggiungerà anche il servizio di bike-sharing, ideale per sfruttare la vicina Ciclovia del Po alla quale si allaccerà grazie ad una pista ciclo-pedonale. In questo modo i viaggiatori potranno godersi una tranquilla pedalata lungo le strade arginali che accrescerà ulteriormente il valore dell’Area Sosta Camper.

Come racconta il Sindaco Giuseppe Baruffaldi, “Nell’asse del Po da qui a Borgoforte non c’è neppure un luogo di sosta per camper. Nel nostro piccolo abbiamo cercato di guardare avanti e abbiamo considerato che in un punto strategico come il nostro adiacente alla ciclovia Vento, la Venezia – Torino, ricco di particolarità e inserito tra i Borghi più Belli d’Italia, non potesse mancare un’area di sosta per questi visitatori. Pensavamo fosse un miraggio, ma grazie al GAL Oglio Po siamo riuscito a renderlo reale”.

A NOE’ Società Cooperativa Sociale – ONLUS andranno € 159.000 per la realizzazione di nuovi ambienti dedicati all’inserimento lavorativo degli utenti e all’accompagnamento sociale. Con il contributo si procederà al recupero di un’area dismessa per ospitare uffici e gli spazi dedicati ai servizi per l’utenza.

“La struttura sarà dedicata principalmente ai minori”, spiega il Presidente di NOÈ Guido Tizzi, “perché gli attuali servizi dedicati al sostegno di persone affette da dipendenza sono rivolti per la maggior parte agli adulti, mentre nel nostro territorio esiste un problema legato agli adolescente e fino ad ora affrontato in maniera inefficace. Non possiamo che ringraziare tutti gli enti e le persone che sono state toccate da questo progetto e che ci hanno dato subito il loro sostegno, dall’ex proprietario dello stabile, al Sindaco di Rivarolo del Re, fino al GAL Oglio Po”.

Sempre grazie al bando 7.4.01, il Comune di Castellucchio riceverà circa € 148.000 per la realizzazione del Polo della Salute in Piazza Pasotti. Lo stabile nel suo complesso attualmente è costituito da due settori ben distinti: il centro prelievi in fase di riqualificazione e i locali in uso ad Avis che saranno adibiti ad ambulatori in ottica di nuovo servizio poliambulatoriale. Le opere fanno parte di un progetto complessivo di recupero del fabbricato con l’obiettivo finale di creare un vero e proprio centro sanitario, attualmente mancante, a servizio della popolazione locale. “Siamo molto soddisfatti dell’assegnazione ottenuta”, conferma il Sindaco Romano Monicelli, “perché ci permette di raggiungere un obiettivo al quale tendevamo da parecchio tempo che è quello di dotare il territorio di servizi socio-sanitari molto importanti che consentiranno interventi di prima emergenza senza costringere la nostra cittadinanza ad andare alPronto Soccorso. Anche per questo, daremo corso al progetto quanto prima così da rispondere ad un’esigenza impellente e reale”.

Anche il Comune di Solarolo Rainerio ha candidato il recupero di un edificio, la ex scuola elementare, per la realizzazione di un ambulatorio medico a cui si aggiungerà una sala dispensa per medicinali farmaceutici. In questo caso, le numerose aule vuote si sono dimostrate idonee anche ad ospitare il centro anziani e, al piano superiore una sala multimediale e una sala espositiva con attrezzature e oggetti tipici della vita sociale e familiare dei primi del ‘900.

Scopo del progetto è proprio quello di sviluppare attività ricreative e didattiche che facilitino il passaggio generazionale del patrimonio culturale e identitario tradizionale delle popolazioni rurali. Il Sindaco di Solarolo Rainerio, Vittorio Ceresini, ringrazia il GAL OglioPo “per il contributo che è stato concesso e che consente di portare a termine il recupero delle ex scuole elementari con l’istituzione dell’ambulatorio medico e la realizzazione del centro anziani e del dispensario farmaceutico.

Una misura importante che valorizza un nostro bene che presto sarà goduto dalla cittadinanza. Per questo esprimo a nome di tutti la massima soddisfazione”.

In nome della divulgazione delle antiche tradizioni, il Comune di Scandolara Ravara grazie ad un contributo di circa €17.000 potrà sostituire il vecchio impianto di condizionamento del Museo dei Cordai, che nelle attuali condizioni rendeva impossibile fruire della struttura nei mesi invernali, proprio quelli più interessanti per la visita delle scolaresche.

Conserverà la tradizione al fresco la Pro Loco di Casteldidone, che con i suoi € 13.600 acquisterà una nuova una capiente cella frigorifera per stoccare i deliziosi marubini, protagonisti dell’omonima sagra, la cui ricetta si tramanda nel tempo e che da marzo ad agosto uniscevolontari ditutte le generazioni nella loropreparazione.Hanno pensato abambini e ragazzi i Comunidi Sabbionetae diPessina Cremonese: il primo, con un contributo di € 14.500 acquisterà un sistema multimediale per il doposcuola di Breda Cisoni, mentre il secondo convertirà gli attuali spazi della scuola dell’infanzia, in chiusura, in un asilo nido.

Arredi e attrezzature saranno acquistati anche dal Comune di Bozzolo, per completare la biblioteca del ristrutturato Palazzo dei Principi, e dal Comune di Cella Datiche doterà il bellissimo Salone d’Onore di Villa Ugolani Dati di impianti e allestimenti che la trasformeranno all’occasione in sala meeting e convegni.

Il Comune di Gussola, aggiudicatario di un contributo di € 32.400, provvederà a riqualificare l’area dei servizi sociali e aggiungerà uno sportello multiservizi a disposizione della popolazione.

Ha pensato alle manifestazioni culturali del territorio l’Associazione Terre d’Acqua, che ha ottenuto € 53.000 per l’acquisto di un palcoscenico modulare con relativi accessori e un fondale per l’installazione di scenografia e luci sceniche. Grazie a questo nuovo acquisto potrà organizzare attività ricreative e culturali con una dotazione moderna e facilmente trasportabile e sostenere i Comuni associati nelle manifestazioni fieristiche tanto radicate sul territorio.

La Fondazione Sabbioneta Heritage ha pensato a come facilitare la fruizione delle bellezze locali da parte dei turisti, ponendo grande attenzione alla versatilità e all’accessibilità. Con un contributo di € 21.300 acquisteràinfatti un sistema di audioguide di ultima generazione che, grazie ad un QR Coderilevabile anche in Braille, permette a tutti di utilizzare il proprio cellulare per visitarei luoghi e la natura di Sabbioneta. “Il Gal OglioPo apre la stagione operativa della Fondazione,” sottolinea il Presidente Giovanni Fava, “E lo fa nel migliore dei modi: sostenendone le attività attraverso un finanziamento prezioso tanto dal punto di vista economico, quanto simbolico. La Fondazione Sabbioneta Heritage è nata solo qualche mese fa e subito si è posta nelle condizioni di provare a programmare investimenti per il proprio futuro e per quello della promozione del sito Unesco. Abbiano deciso da subito di programmare ancor prima di cominciare ad operaree abbiano trovato nel GAL uno strumento di autentico sostegno che ci permetterà di dotare la nuova gestione dei monumenti storici di moderne attrezzature che ne garantiscano la fruibilità con tecnologie avanzate che mettano Sabbioneta al passo con gli altri siti di interesse analogo sparsi per il mondo. Ringrazio pertanto la Parrocchia di Sabbioneta e la locale ProLoco, coi quali abbiamo condiviso progettualità e proposta. Ringrazio soprattutto il GAL Oglio Po e la sua Direttrice, Dott.ssa Giuseppina Botti,per aver valutato positivamente la nostra richiesta di finanziamento. Adesso non resta per noi altro da fare che continuare su questa strada con altri progetti e con tante idee.

”Sarà realizzata a Bozzolo, la nuova area coperta per lo svolgimento di interventi assistiti con gli animali candidata dall’Associazione Agorà, beneficiaria di circa € 25.000.Si tratta di un approccio innovativo alla cura delle persone fragili e con disabilità che, grazie ad un’area protetta, potranno interagire con gli animali – anche di grandi dimensioni – durante tutto il periodo dell’anno.

Come ha chiarito la Presidente Rachele Raffaele “La cooperativa Agorà è impegnata in tutti quei servizi rivolti alla fascia più fragile della società, disabili, minori, anziani.Persone e famiglie che devono fare i conti con un territorio frammentato edevono veder riconosciuto il loro diritto di poter trovare l’assistenza ed il conforto di cui hanno bisogno. L’importanza del Gal Oglio Po per realtà sociali come la nostra è fondamentale proprionel supporto ainiziative di qualità e innovative altrimenti non realizzabili e sostenibili dal punto di vista economico. I contributi ricevuti nell’ultimo periodo si sono trasformati in progetti abitativi per disabili su Vidiceto e ininterventi assistiti con animali a Bozzolo. Questo ha arricchito i territori di nuovi servizi permettendo anche la costruzione di una rete territoriale, così importante per rispondere alle istanze della popolazione. Siamo certi che questa collaborazione darà ancora buoni frutti.

”Per quanto riguarda il bando 4.4.01dedicato alle aziende agricoleil contributo pari al 35% dell’investimento ammesso servirà a realizzare nuove stalle, ripristinare edifici rurali per utilizzi agricoli e, in due progetti su quattro, porterà alla creazione di impianti fotovoltaici.”Ci fa molto piacere vedere come gliobiettivi di sviluppo del territoriocontinuino a crescere”,ha sottolineato il Presidente Domenico Maschi. “In generale, accanto ad una spinta verso l’innovazione e le nuove tecnologie soprattutto in ambito culturale, vedo un’attenzione alla valorizzazione dei luoghi per servizi che migliorino la qualità della vita e una volontà radicata nel recupero delle tradizioni, tutti valori ben presenti nella visione del GAL Oglio Po.Sono aspetti essenziali che ci aiutano nel percorso versoil nuovo Piano di Sviluppo 2023-2027, avviato da circa un anno con le attività di cooperazione, che prosegue con le riunioni con il territorio.

Purtroppo anche quest’anno i GAL Lombardi saranno in competizione, perché la dotazione finanziaria per il LEADER è inferiore al numero delle aree candidabili. “Nei giorni scorsi il GAL ha pubblicato un nuovo bando dedicato ai servizi essenziali per la popolazione con una dotazione finanziaria di oltre €360.000. Possono fare richiesta per progetti che vanno dai € 15.000 ai € 220.000 enti ed associazioni. C’è tempo fino al 14 febbraio per presentare i propri progetti. Il bando è consultabile nella sezione News del sito www.galogliopo.it

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti