Salute
Commenta

Carenza infermieri. E Bozzolo
candida l'ospedale per la scuola

Un centinaio di infermieri mancano all’appello rispetto a quella che dovrebbe essere la disponibilità per colmare il gap, come ha spiegato Andrea Guandalini, presidente dell’Ordine. GUARDA IL SERVIZIO TG DI CREMONA 1

Qualcuno è a conoscenza del fatto che a Bozzolo in ospedale si vuole costituire una scuola per diventare infermieri? Coglie la palla al balzo il sindaco bozzolese Giuseppe Torchio, commentando la notizia dell’allarme lanciato da Cittadinanzattiva nel suo ultimo report in merito alla carenza di infermieri negli ospedali del mantovano, per ricordare, appunto, tale volontà.

Un centinaio di infermieri mancano all’appello rispetto a quella che dovrebbe essere la disponibilità per colmare il gap, come ha spiegato Andrea Guandalini, presidente dell’Ordine. In particolare nel 2022 il saldo è di meno 30 infermieri, che si aggiunge al meno 20 dell’anno ancora precedente. In totale 50 infermieri in meno in due anni e un totale di 100 rispetto a quello che è il fabbisogno. Come Guandalini ha precisato, il trend negativo va avanti da anni, il che preoccupa non poco, dato che non si tratta di casi isolati.

Eppure qualche chance viene offerta dal mercato: la scuola per infermieri nell’ospedale di Bozzolo potrebbe essere per la precisione riattivata, dunque non sarebbe una novità assoluta, ma una nuova opportunità che torna ad essere proposta in pieno comprensorio Oglio Po e in uno degli ospedali principali della zona.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti