Cronaca
Commenta

Barriere architettoniche, fondi
per Comuni sotto i 20mila abitanti

In linea con la Convenzione Onu sui diritti delle Persone con Disabilità, l’Assessorato a Famiglia, Solidarietà sociale, Disabilità e Pari opportunità di Regione Lombardia mette a disposizione altri 2.027.368 al fine di incrementare significativamente il numero dei Comuni dotati di Piani di eliminazione delle barriere architettoniche.

Approvata dalla Giunta di Regione Lombardia la misura a sostegno dei Comuni con una popolazione fino a 20.000 abitanti per la predisposizione dei Piani di eliminazione delle barriere architettoniche (Peba).

In linea con la Convenzione Onu sui diritti delle Persone con Disabilità, l’Assessorato a Famiglia, Solidarietà sociale, Disabilità e Pari opportunità di Regione Lombardia mette a disposizione altri 2.027.368 al fine di incrementare significativamente il numero dei Comuni dotati di Piani di eliminazione delle barriere architettoniche e, di conseguenza, migliorare le condizioni di accessibilità e consentire alle persone di godere pienamente dei diritti fondamentali e di pari opportunità.

Nel 2020 sono state aggiornate le linee guida per la redazione o aggiornamento dei Peba e avviati percorsi formativi riservati a tecnici, dirigenti, amministratori comunali, provinciali e regionali, oltre che ai professionisti. Con lo stanziamento di ulteriori risorse Regione mira a incentivare ulteriormente l’inclusione sociale delle persone con disabilità. Sono esclusi dalla misura i Comuni beneficiari della precedente edizione.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti