Arte
Commenta

Mantova, alla Casa del Mantegna
la mostra Resilienza Penitenziaria

La mostra sarà allestita in uno dei luoghi più prestigiosi della città: la Casa del Mantegna, a partire da Sabato 28 Gennaio 2023 e sino al 26 febbraio 2023

Il progetto fotografico Resilienza penitenziaria, patrocinato dalla Provincia di Mantova e realizzato in collaborazione con la Casa Circondariale di Mantova, è un racconto che si sviluppa attraverso quasi quaranta scatti realizzati da Fabio Gandolfi, accompagnati dalle riflessioni scritte del comandante di reparto Rosario Marco Maurizio Romano e dal vice ispettore Raffaele Donnarumma. La mostra sarà allestita in uno dei luoghi più prestigiosi della città: la Casa del Mantegna, a partire da Sabato 28 Gennaio 2023 e sino al 26 febbraio 2023.

Le fotografie scattate durante le attività quotidiane della Casa Circondariale immortalano il lavoro del personale penitenziario, con un occhio al rapporto con i detenuti ma i riflettori sono puntati principalmente sugli aspetti psicologici ed emotivi del personale, ripercussioni sulla vita privata e altri aspetti che intrecciano la sfera professionale con quella personale. La mostra è gratuita e aperta a tutta la cittadinanza, potenzialmente adatta anche per visite guidate di scolaresche accompagnate dal personale scolastico. Il progetto è realizzato da Fabio Gandolfi (fotografo con pubblicazioni su National Geographic, Imagine, autore di una personale mostra fotografica realizzata a gennaio 2020 e fotografo selezionato del Paris Photo Festival a Maggio 2022) in collaborazione, per la parte testuale, con Leonardo Piva (giornalista iscritto all’Odg Lombardia, responsabile comunicazione TEDxMantova, ha scritto per Gazzetta di Mantova e La Gazzetta dello Sport).

Obiettivo della mostra è sensibilizzare la collettività sul tema della rieducazione dei condannati, principio fondamentale della nostra Costiruzione. L’esposizione è anche un’occasione per porre l’attenzione sul tema della carcerazione con i suoi risvolti umani e sociali.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti