Eventi
Commenta

Motoclub Bergamonti, Pietralunga
lascia dopo 32 anni. C'è Bonaldo

“Semplicemente serve un po’ d’aria fresca. Io non ho voluto altre cariche, ma rimango come socio. Il Motoclub? E’ più sentito fuori Gussola, i gussolesi sono sempre stati un po’ freddi nei nostri confronti, ma noi andiamo avanti lo stesso”. GUARDA IL SERVIZIO TG DI CREMONA 1

Cambio della guardia dopo 32 anni, su 52 complessivi di attività, al Motoclub Angelo Bergamonti di Gussola. Giuseppe Pietralunga ha infatti rassegnato le sue dimissioni e al suo posto ci sarà Claudio Bonaldo, la cui elezione sarà ratificata nell’assemblea di sabato alle ore 15 con i soci protagonisti.

Le motivazioni sono abbastanza chiare e senza alcuna polemica. “Semplicemente serve un po’ d’aria fresca. Io non ho voluto altre cariche, ma rimango come socio. Il Motoclub? E’ più sentito fuori Gussola, i gussolesi sono sempre stati un po’ freddi nei nostri confronti, ma noi andiamo avanti lo stesso”.

La giornata di sabato servirà per fare il bilancio del 2022 e lanciare le prime iniziative del 2023, tra cui la conferma per aprile della collaborazione con Riccione, cittadina dove nel 1971 durante la Temporada Romagnola Angelo Bergamonti perse la vita in un incidente. Lasciando a Claudio Bonaldo, Pietralunga lascia in buone mani. “Bonado è appassionato di moto d’epoca e ha già una carica federale – spiega Pietralunga -. Sarà senz’altro un bravo presidente”.

G.G.

© Riproduzione riservata
Commenti