Nazionali
I commenti sono chiusiCommenta

Scorsese a giudizio, avrebbe disatteso accordo milionario per un film

(Adnkronos) – Martin Scorsese e la sua società di produzione, la Sikelia Productions, sono stati citati in giudizio per aver, secondo le accuse, rinnegato un accordo da un milione di dollari per la produzione esecutiva di un film sulla Seconda Guerra Mondiale. La società di produzione con sede nel Regno Unito Op-Fortitude, creata per realizzare il film, sostiene che Scorsese abbia ricevuto un pagamento iniziale di 500mila dollari per assemblare personalmente un cast stellare per la pellicola che si dovrebbe intitolare ‘Operation: Fortitude’, e si sia poi rifiutato di restituire i soldi dopo non aver lavorato per oltre un anno. Il film è stato scritto e sarà prodotto da Simon Afram. A rivelare la notizia è il sito The Hollywood Reporter. 

“Il signor Scorsese non ha fatto nulla per favorire la produzione del film, ed è stato completamente insensibile ai ripetuti tentativi di Op-Fortitude di contattarlo e garantire l’adempimento dei suoi obblighi”, si legge nella denuncia depositata lunedì presso la Corte Superiore di Los Angeles riportata dal sito. La società di e Lbi Entertainment, che rappresentavano Scorsese e Sikelia, hanno raggiunto un accordo nel 2021 affinché il regista si occupasse di casting, produzione e postproduzione. Alla società di produzione, “è stato assicurato che sarebbe stato organizzato un incontro con Scorsese e che avrebbe “immediatamente contattato personalmente potenziali registi e membri del cast di serie A”, afferma la causa. Che presumeva che l’accordo con Sikelia prevedesse che Scorsese fosse direttamente coinvolto nel film, e non i suoi manager, dal momento che Lbi e Op-Fortitude avevano già stipulato un accordo separato nel 2020 per altri servizi relativi al film. 

La denuncia sostiene che, dopo mesi senza alcuna comunicazione o indicazione che Scorsese intendesse produrre il film, un rappresentante di Op-Fortitude abbia incontrato il manager di Lbi Charles Pacheco, che gli ha assicurato che l’accordo poteva essere annullato e il pagamento anticipato di 500mila dollari restituito se non ci fosse stato alcun movimento sul progetto entro la fine dell’anno. “Sebbene siano trascorsi più di quindici mesi dalla firma dell’Accordo, il signor Scorsese non ha svolto alcun lavoro che rientri in nessuna delle tre categorie di servizi contemplati dall’Accordo: casting, produzione e post-produzione”, scrive John Fowler, un avvocato di Op-Fortitude, nella denuncia. “Né ha eseguito nessun altro tipo di lavoro sul progetto”. 

© Riproduzione riservata
Commenti

I commenti sono chiusi.