Commenta

Non solo in tv, il ‘Napo’
fa venire l’acquolina anche
a Casalmaggiore

masterchef-naponi-ev

Nella foto, Naponi ai fornelli nel bar di Casalmaggiore

CASALMAGGIORE – Si è riempito di gente il bar tabaccheria ‘Il Conte’ in via Romani per vedere all’opera Alberto Naponi lo chef cremonese reso famoso dalla rubrica MasterChef. Una trasmissione in onda su SkyUno dove il simpatico cuoco amatoriale è riuscito a farsi conoscere tra 15 mila partecipanti, arrivando vicinissimo alle ultime puntate, quelle che porteranno alla finale e all’assegnazione del titolo (e del montepremi) per il terzo MasterChef italiano.

Nel locale di via Romani, Naponi ha dapprima catturato l’attenzione delle persone preparando il sugo per la pasta. Poi ha conquistato i palati con delle sorprendenti penne condite con la luganega, i porri sminuzzati, il vino bianco e il limone grattugiato. Un piatto delizioso distribuito a tutti dal titolare del locale Paolo Conti che è riuscito ad ingaggiare il personaggio grazie ad amicizie comuni. Alberto Naponi personaggio lo è autenticamente in quanto accompagna le sue ricette inventando frasi e strofe poetiche dedicate all’amore, alle belle donne (le sue ‘paperine’) e ai piaceri in genere facendo nascere un paragone con un altro cremonese famoso quale Ugo Tognazzi protagonista di tanti momenti cinematografici succulenti e libertini.

Non per niente la pasta creata a Casalmaggiore Naponi l’ha battezzata Lussuria di primavera. Un nome un po’ azzardato considerando la pioggia e l’umidità che scendevano fuori dal locale. Ma spesso anche le definizioni a prima vista fuori luogo a volte diventano espressioni beneauguranti.

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti