Commenta

Ladri di acciaio
in manette: sono padre,
figlia e compagno di lei

carabinieri

Sono padre, figlia e fidanzato di quest’ultima le tre persone arrestate dai carabinieri di Travagliato (Brescia) in seguito al furto di due camion carichi di acciaio zincato messi a segno nella notte tra il 25 e il 26 gennaio alla ditta «Storti trasporti pesanti» di Casalmaggiore. Il padre, 56 anni, è titolare di un’azienda di autotrasporti di Torbole, sembre nel bresciano, la figlia ha 30 anni, mentre il suo compagno ne ha 38. I tre sono stati rintracciati grazie al segnale gps dei due mezzi pesanti dotati di un doppio sistema antifurto. Il primo era stato messo fuori uso durante il colpo, mentre il secondo non era stato individuato. È stato uno dei dipendenti della ditta casalasca, sabato mattina, ad accorgersi, tramite il proprio computer, che i due camion erano fermi nel piazzale di Torbole Casaglia. Subito è scattato l’allarme ai carabinieri che  hanno bloccato i tre bresciani mentre stavano ancora scaricando le 150 tonnellate d’acciaio della ditta di Casalmaggiore, per un valore tra i 70 e i 90mila euro. Uno di loro, all’arrivo dei militari, ha cercato di chiudersi nel capannone, ma poi si è consegnato, anche perchè nell’azienda erano arrivati i vigili del fuoco pronti a buttare giù la porta. I tre sono accusati di ricettazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti