Commenta

Pomì, colpo di scena
Alla fine Cuello
ha accettato la panchina

cuello-pomì_ev

Alla fine è arrivato proprio il coach che sembrava essersi definitivamente allontanato. Alla fine il colpo di scena è arrivato e la Pomì ha trovato un manico dal nome esotico e soprattutto un tecnico dal curriculum importante: quello che serviva per riportare entusiasmo nella piazza casalese, un po’ intristita dopo i due ko contro Sala Consilina e Frosinone che hanno portato all’esonero di Gianfranco Milano.

Claudio Cesar Cuello ha dunque accettato: il tecnico argentino ex Liu Jo Modena sembrava in un primo momento avere rifiutato dopo il colloquio tenuto lunedì con il presidente della Pomì Massimo Boselli Botturi. Aspettava, infatti, la chiamata da una società di serie A1 (a Piacenza si parla di panchina traballante e Modena e Piacenza non sono poi così distanti), poi però la notte ha portato consiglio e il progetto Pomì ha convinto l’allenatore.

Argentino, 55 anni, nato a Buenos Aires, un vero giramondo, ha vinto lo scudetto in Austria e Romania guidando per buona parte della sua carriera formazioni maschili. L’ultimo passaggio italiano, prima di Modena, risale al 2010 quando ha guidato la Despar Perugia.

Grande personalità e grande preparazione tattica, Claudio Cesar Cuello viene descritto come un degno discepolo della scuola sudamericana, che da sempre ricerca un volley veloce e grintoso: una scuola che ha portato parecchi allori alla nazionale, maschile e femminile, del Brasile. In Italia Cuello ha dimostrato grande capacità di gestire il gruppo, riuscendo a tenere le redini dello spogliatoio modenese, impresa non facile considerato l’imminente fallimento del club.

Ancora da definire la conferenza stampa (presumibilmente sarà domani presso il centro sportivo Baslenga) per presentare Claudio Cesar Cuello. La Pomì si affida a lui e al suo carattere forte per tornare ad emergere. Stasera, invece, come noto, in panchina andrà Giorgio Bolzoni, che dunque si godrà la sua prima (e probabilmente unica) panchina con le rosa, a Verbania, in casa di Ornavasso, nella semifinale d’andata di Coppa Italia.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti