Commenta

Piadena, Sel dice no
a cementificazione
e consumo del suolo

sel_ev

Sinistra Ecologia e Libertà si è presentata domenica a Piadena con la Capolista al Senato in Lombardia Monica Frassoni, presidente del Partito Verde Europeo e già europarlamentare.

Moderato da Gabriele Piazzoni, coordinatore provinciale di Sel, l’incontro ha visto la partecipazione anche di Franco Bordo, candidato come capolista alla Camera dei Deputati, e dell’ambientalista Cesare Vacchelli, portavoce del coordinamento dei comitati contro le autostrade Cremona-Mantova e TiBre.

Temi di confronto, le nuove opere infrastrutturali previste nel nostro territorio, collegate al generale problema dell’eccessivo consumo e cementificzione del suolo.

Confermati attenzione e impegno che Sinistra Ecologia Libertà vorrebbero portare al governo nazionale e in Regione per fermare la continua erosione e cementificazione del territorio, attraverso un quadro normativo che protegga le zone agricole e che incentivi al recupero del costruito già esistente, così da evitare il consumo di altro suolo.

Monica Frassoni ha affermato l’intenzione di continuare a battersi sia in sede nazionale che europea, dove è già impegnanta per una completa revisione dei piani europei per le grandi opere, per lo stop alla costruzione di nuove autostrade che hanno un impatto economico ed ambientale enorme.

Franco Bordo, aderendo all’appello promosso dal Comitato contro la Cremona-Mantova per lo stop all’opera, ha sottolineato l’importante presa di posizione di Umberto Ambrosoli, che proprio a Cappella Cantone, ha annunciato l’intenzione di fermare tutte le nuove autostrade previste in Lombardia. Intenzione ampiamente condivisa da Sinistra Ecologia Libertà.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti