Commenta

Oglio-Po, Cavazzini:
“Se Malvezzi mente
dovrebbe dimettersi”

Cavazzini_ev

Dopo le accuse al Partito Democratico casalasco mosse dal pidiellino Carlo Malvezzi, secondo cui il vero problema dell’ospedale Oglio-Po sarebbe il Pd, ora tocca ad Ivana Cavazzini replicare. Il sindaco di Drizzona, candidata alla Regione tra le fila del Partito Democratico, chiede a Malvezzi un’assunzione di responsabilità.

“Gli esponenti del Pdl – attacca Ivana Cavazzini – devono esprimersi chiaramente e avere rispetto dei cittadini casalaschi che in una manciata di settimane hanno assistito ad un progetto di depotenziamento dell’Oglio Po, falsamente congelato dal centro destra, che lo ha poi approvato in giunta regionale. Lo stesso centro destra che ora, con notevole faccia tosta, ribadisce che quanto approvato verrà modificato”.

“I casalaschi meritano rispetto. La campagna elettorale non può essere fatta da bugie di circostanza”.

“Sfidiamo il candidato Malvezzi a sottoscrivere un patto d’onore con i cittadini casalaschi: se dopo le elezione le sue parole si dimostreranno essere l’ennesima bugia, se uomo d’onore, dovrebbe dimettersi. Ognuno si assuma le proprie responsabilità”.

“Basta bugie e propaganda – chiosa la candidata Pd -. Qui si parla di servizi primari che non possono essere legati a vicende elettorali”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


 

© Riproduzione riservata
Commenti