Commenta

Pomì, l’andazzo è
proprio Cuello giusto
Ornavasso ancora ko

cuello-pomì_ev

Tre indizi fanno una prova, la prova che Claudio Cesar Cuello ha trasformato la Pomì Volley: dopo avere vinto con qualche patema a Mazzano in campionato e dopo avere firmato il miracolo in Coppa Italia, ribaltando la situazione di svantaggio con Ornavasso, il sestetto casalese regala al tecnico argentino il terzo successo consecutivo.

A capitolare è ancora Ornavasso, che cede 3-1 al PalaFarina, stavolta in campionato, in una gara a tratti dominata dalle rosa: le piemontesi non sono più bestia nera della Pomì, che si toglie di dosso più di un sassolino, dato che proprio con le “api” aveva perso una Coppa Italia (nel 2011) e la gara di andata del campionato in corso.

Con due successi in quattro giorni, la Pomì si toglie lo sfizio di castigare una squadra che l’aveva sempre fatta soffrire. E, dato non da poco, la squadra di Cuello accorcia anche in classifica: ora Ornavasso è sempre seconda ma con un solo punto di vantaggio. Novara, invece, è sempre saldamente al comando con 4 punti di margine, dopo avere vinto netto contro Marsala. Ma contro questa Pomì, davvero irresistibile, al ritorno la capolista deve ancora scontrarsi.

Un primo set dominato, vinto 25-20 ma con un divario che poteva anche essere più netto, se non fosse stato per la mini-rimonta, comunque vana, di Ornavasso nel finale. A fare la differenza è stato però il secondo parziale, con le piemontesi sempre avanti, meno che nel momento clou: 2-8 esterno al primo time out tecnico, 13-16 al secondo, 20-21 in fase calda, ma poi la Pomì ha difeso con carattere, come Cuello chiede, piazzando un break micidiale di 5-2 per il 25-22 finale. Una vera e propria svolta.

Ornavasso, infatti, a quel punto ha dovuto ritrovare energie nervose, che ha concentrato quasi esclusivamente nel terzo set: punto a punto, 16-15 Pomì alla seconda pausa tecnica, rosa ancora avanti 18-16 e 19-17 ed errore arbitrale su un fallo in doppia della palleggiatrice ospite, che avrebbe garantito il 20-17. Non è stato così e Ornavasso ha riaperto la gara con un 25-23 tiratissimo.

Nel quarto set la Pomì ha però dimostrato di essere più in salute delle avversarie: l’equilibrio e la battaglia sono durate fino a quota 10. Poi la squadra di casa, trascinata dal PalaFarina, ha tenuto alto il ritmo allungando 16-12 e non regalando più niente. Anzi, a sbagliare sono state Minati e Tasca, trascinatrici di Ornavasso negli altri parziali, tanto che la Pomì ha chiuso in scioltezza 25-19.

Migliore in campo Stefania Corna, palleggiatrice che, oltre a dare genio e fosforo al gioco, ha firmato otto punti, non male per chi gioca da regista, con 4 muri e 4 attacchi di seconda intenzione. Bene, però, tutta la squadra. Top scorer Beier con 16 punti, a seguire Bacchi e Zago con 15.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti