Commenta

Magdi Allam a
Sabbioneta racconta
la sua conversione

magdi-allam-sabbioneta_ev

Eccezionale incontro di carattere religioso e culturale nella chiesa dell’Assunta a Sabbioneta. Davanti al leggio, dove solitamente si mette il lettore delle pagine evangeliche, ieri sera vi era un personaggio d’eccezione, Magdi Cristiano Allam, che per più di un’ora ha raccontato i momenti  della sua straordinaria conversione.

Protetto da un discreto ma imponente servizio d’ordine (supportato dagli uomini della Compagnia carabinieri di Viadana a cui don Samuele Riva, parroco di Sabbioneta, alla fine ha rivolto i ringraziamenti), il giornalista e parlamentare europeo ha portato un’emozionante  testimonianza sulla sua esperienza personale, passando dalla fede islamica a quella cristiana. ”Dopo essere nato da genitori musulmani in un paese a maggioranza islamica ho avuto la fortuna di frequentare una scuola cattolica al Cairo dove ho posto al centro della mia esistenza la ricerca della verità. Quale delle due religioni cioè fosse quella vera e autentica”.

E qui Magdi ha rivolto un ringraziamento alla mamma che si è donata completamente per consentirgli di compiere interamente il suo percorso  di fede. Magdi Allam ha poi ricordato l’emozione provata nella Basilica di S.Pietro il giorno in cui il Santo Padre gli somministrò il battesimo, lo comunicò e gli aggiunse il nome Cristiano. ”Noi dobbiamo agire con la forza di un binomio irresistibile quale è  “Libertà e Verità”. Un binomio a cui la mia vita si è ispirata. Quando si offende un’altra religione tutti si indignano” ha continuato il relatore “mentre se si offende la Chiesa si dice che è libertà d’espressione. Questo cancella le nostre radici, annacqua la nostra civiltà e rischia di farci conquistare e dominare”.

Magdi Cristiano Allam ha poi fatto cenno all’imminente  inizio del Conclave esprimendo l’augurio che ne possa uscire un messaggio di certezza e verità. Un riferimento anche alla situazione del Paese “trasformatosi paradossalmente da Stato ricco a Nazione povera perchè si sono posti al centro il consumismo, le  banche, il mercato invece dei valori non negoziabili quali il bene comune, e le regole della civile convivenza. La ricetta per uscire dalla crisi sta solamente nell’impossessarsi della fede cristiana  nell’incontro col vero Dio, il vero Uomo nato e vissuto per noi”.

Alla fine della serata Magdi Cristiano Allam si è intrattenuto in chiesa ancora a lungo per soddisfare le richieste di autografi e dediche su decine e decine di suoi libri acquistati da molti dei presenti. Alla fine, con a fianco il senatore Walter Montini che lo aveva accompagnato a Sabbioneta e sempre controllato a vista dalla scorta (era presente anche il sindaco Marco Aroldi), si è trasferito in casa di don Samuele Riva per una cena vegetariana con minestrone di verdure, sogliola lessata e tè verde.

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti