Commenta

Disservizi postali
a Casalmaggiore: alcuni
quartieri ormai esasperati

poste-ev

Negli ultimi giorni si sono fatte sempre più frequenti le segnalazioni di disservizi postali in alcune zone di Casalmaggiore. In determinate aree, ad esempio, i residenti di alcuni condomini lamentano pesanti ritardi di consegna: “Non abbiamo ricevuto la posta per quindici giorni”, denunciano i cittadini più esasperati. Diversi i casi in cui i disservizi hanno comportano scadenze di bollette e pagamenti vari. Morale: oltre al danno, la beffa di ingiunzioni, more e nei casi peggiori di inconvenienti come la chiusura di utenze (acqua, luce o gas).

Districarsi fra le responsabilità dei ritardi e delle consegne sbagliate non è facile: Poste Italiane, fino a qualche anno fa monopolista per quanto riguarda la consegna della posta, copre oggi il 65% circa di un mercato cittadino postale che, per molte banche (almeno cinque) e utenze (Eon su tutte) fa riferimento ad altri vettori, come il privato Tnt.

Stando alla versione ufficiale di Poste Italiane, quanto accaduto nelle ultime settimane non è da ascrivere a loro. Vero che il periodo vicino alle feste pasquali ha comportato una lieve carenza di personale, aggravata da assenze per infortunio o malattia di alcuni portalettere, ma le buste ritardatarie incriminate sono spesso marcate Tnt.

E’ già capitato, spiegano da Poste Italiane, che i referenti del centro secondario di distribuzione casalese (con sede ad Agoiolo) venissero contattati per verificare presunte inadempienze, ritardi o disservizi: fino a quando si è trattato di problemi legati al fisiologico periodo di prova di nuovi portalettere, la questione è stata risolta internamente; quando però le verifiche hanno evidenziato responsabilità altre, o meglio di vettori concorrenti, Poste Italiane non è potuta intervenire.

Di rimbalzo quindi, viene chiamata in causa Tnt, che distribuisce su territorio casalese la posta in uscita da diverse banche e da fornitori di utenze come, da un paio di mesi, Eon. Tnt non ha uffici nei dintorni di Casalmaggiore. Abbiamo provato a contattare quindi la filiale di Cremona, in orario d’apertura, ma non abbiamo ottenuto risposta. Il sito internet di riferimento indica un numero telefonico unico. E’ un 199: auguri…

Nel frattempo c’è ancora chi, settimanalmente, trova la posta al di fuori della buca delle lettere o addirittura nei raccoglitori pubblicitari.

Simone Arrighi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti