Commenta

Viadana schiaccia San
Donà e stacca tutti
in classifica: +4

rugby_ev

Foto Martina Sofo

Il Rugby Viadana vince e allunga in classifica: il turno praticamente perfetto passa dal successo pieno contro San Donà, dalla vittoria senza bonus di Prato contro i Crociati e dal pareggio di Calvisano, che impatta a Mogliano.

La classifica recita, a cinque turni dalla fine: Rugby Viadana 73, Calvisano 69, Prato 66. Un vero e proprio allungo in classifica, da testare ora in particolare nella doppia sfida ravvicinata con Prato e Calvisano, in programma tra il 13 e il 20 aprile. Significativa, comunque, anche la prossima trasferta contro Rovigo.

Contro San Donà Viadana domina dall’inizio alla fine, subendo un mini-break ospite solo tra la fine del primo tempo e l’inizio della ripresa: il 33-8 conclusivo è comunque eloquente, anche perché ottenuto in un acquitrino, che ha reso difficili le operazioni di trasmissione, davanti a 750 spettatori.

E’ stata una sfida controllata fin dal primo minuto dai gialloneri, sempre molto consistenti nei vari momenti della partita a partire dalle fasi statiche con l’ottima lettura delle touche ed una mischia stabile. Predominio territoriale e possesso sono i pilastri della vittoria odierna costruita soprattutto con determinazione ed un’attitudine al sacrificio vincenti.

Parte bene la truppa giallonera che si stabilizza con continuità nella metà campo veneta. Il terreno pesante e la pioggia che scende senza soluzione di continuità non favoriscono il gioco alla mano e preannunciano un numero maggiore di calci di spostamento ed up and under. Nonostante questo le strutture offensive viadanesi reggono così come i pick and go ed i drive degli avanti. Al 5’ è Gilberto Pavan a trovare la via della meta leggermente defilato sulla parte sinistra dei “22” avversari, riceve bene da Apperley, finta il passaggio alla propria sinistra e prende l’interno a Molitika prima di schiacciare in area di meta. Passano dieci minuti ed è il primo centro giallonero Pizarro che riceve con timing perfetto l’ovale da Bronzini, raddrizza la corsa e va in mezzo ai pali piazzando la zampata in tuffo. Apperley è preciso nella trasformazione in entrambi i calci.

Al 20’ le trasmissioni giallonere funzionano bene, Riccardo Pavan trova un corridoio centrale e va profondo sulla verticale, ovale a Padrò che arriva a pochi metri dalla linea di meta ma il passaggio all’interno verso il sostegno non si completa. Nella prima parte di gara Viadana giganteggia in touche con Fondse bravo a portare a casa i lanci di Santamaria e a contestare e spesso “rubare” quelli di Kudin creando piattaforme di partenza importanti per possessi di qualità. Verso il finale di tempo San Donà prova ad alzare il ritmo ma il XV allenato da Phillips mostra grande confidenza e mantiene alto il controllo sul match. La prima frazione di gioco si conclude con il calcio piazzato per la formazione veneta concesso per fallo di Pizarro. Brussolo centra i pali e tutti negli spogliatoi per l’intervallo.

Il rientro  vede subito una ripartenza di Pelizzari appena fuori i 22 gialloneri, il placcaggio gli fa esplodere l’ovale dalle mani ed il contrattacco di Florian è vincente – sul terreno scivoloso – riesce in tuffo a prendere l’abbrivio e rendere vano il tentativo di placcaggio di Riccardo Pavan. E’ una fase della partita che vede un leggero predominio territoriale dei veneti che dura per dieci minuti circa. Viadana a questo punto ritrova la quadratura del cerchio e si riporta in fase offensiva dopo una serie di calci tattici ritorna a giocare nella 22 avversaria. Molti raccogli e vai vicino alla linea di meta veneta premiati dalla marcatura (11esima in campionato) del metamen Padrò. Al 21’ Viadana lancia la touche ai cinque metri con il carrettino che porta oltre il seconda linea Van Jaarsveld che schiaccia il pallone in meta e raccoglie il punto di bonus. Al 77’ Fenner chiude i conti al termine di un’azione da manuale dei gialloneri: mischia sul fronte destro dell’attacco di Viadana, Bronzini apre per Apperley, l’apertura consegna a Pizarro e fa il loop attorno al primo centro, apertura sul lato opposto da cui era nata l’azione verso Fenner che in una situazione di due contro uno va dritto in mezzo ai pali.

Intanto proprio oggi i ragazzi dell’Under 20 allenati da coach Sinclair hanno colto un importante successo nella spedizione sudafricana vincendo con il risultato di 20 a 13 il confronto contro St. Charles. Lunedì match di chiusura del tour contro la selezione del KHS.

Di seguito ecco il tabellino della gara:

RUGBY VIADANA v M-THREE SAN DONA’: 33-8 (14-3)
Marcatori: p.t. 5’ m. G. Pavan tr Apperley, 15’ m. Pizarro tr Apperley, 43’ c.p. Brussolo, s.t. 1’ m. Florian, 14’ m. Padrò tr Apperley, 21’ m. Van Jaarsveld, 37’ m. Fenner tr Apperley

Rugby Viadana: Robertson, Sintich, G. Pavan, Pizarro, R. Pavan (21’ st Fenner); Apperley (37’ st Cipriani), Bronzini; Padrò, Barbieri, Pelizzari (19’ st Moreschi); Fondse (35’ st Pascu), Van Jaarsveld; Cagna (24’ st Marchini), Santamaria (cap) (34’ st. Denti), Cenedese (34’ st Bigoni). All.: Phillips.

San Donà: Secco; Florian (20’ st Cincotto), Iovu, Flynn, Damo; Brussolo (12’ st.  G. Bacchin), Rorato (30’ st Zanet); Molitika (23’ st Sala), Birchall, Di Maggio (cap) (12’ st E. Bacchin); Montani, Lobberts; Filipetto (18’ st M. Zanusso), Kudin (18’ st. Vian), Zanusso (18’ st Zamparo). All.: Wright

Arbitro: Falzone (Padova)
g.d.l.: Pennè e Franzoi

Man of the match: Bronzini (Rugby Viadana)
Calciatori: Apperley 4/5 (Rugby Viadana); Brussolo 1/2 (San Donà).
Note: giornata piovosa, campo allentato e pesante. 750 spettatori circa. E’ stato osservato un minuto di silenzio prima del fischio d’inizio in memoria del prof. Isaia De Cesare e dell’atleta Francesco Di Crosta della Polisportiva Lazio Rugby 1927.
Punti conquistati in classifica: Rugby Viadana 5; M-Three San Donà 0.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti