Commenta

Piadena, litigio
tra extracomunitari
sul treno Parma-Brescia

piadena-fs_ev

E’ stato un litigio tra due extracomunitari il motivo dell’intervento, presso la stazione ferroviaria di Piadena, dei carabinieri della locale compagnia. I militari sono infatti stati chiamati da una donna nigeriana alla fermata del treno nella stazione casalasca, attorno alle 19.10.

La stessa ha infatti sostenuto di essere stata infastidita da un uomo, di origine ucraina, su uno dei vagoni del treno che proveniva da Parma, diretto a Brescia. La donna, che all’arrivo dei militari è parsa in buone condizioni di salute e ha mostrato soltanto segnali di insofferenza verso l’uomo, ha detto che l’ucraino, dopo averla inizialmente importunata, l’avrebbe poi graffiata e addirittura malmenata. La donna si sarebbe difesa, in attesa di arrivare a Piadena ed essere soccorsa dai carabinieri e da un’ambulanza (che ha “segnalato” la donna in codice giallo).

L’uomo è stato poi portato in caserma, a Piadena, per l’identificazione di rito: i militari indagano sull’accaduto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti