Commenta

Pgt Viadana, la ricetta
del Pd verte attorno
alla riqualificazione

nizzoli-ev

Lunedì sera si è riunito il direttivo Pd di Viadana per discutere e concordare le linee di principio da proporre nella discussione per la revisione del PGT. Alla riunione sono stati invitati i consiglieri comunali Pd, che però non si sono presentati, fa sapere il segretario Fabrizio Nizzoli.

Questa la posizione emersa dal principale partito di maggioranza a Viadana, riassunta in un comunicato: “Andando alla prima revisione del PGT  si deve tener conto sia del momento di crisi economica ed edilizia che di una salvaguardia del suolo, in sostanza di una politica di minore uso del suolo agricolo. Va dunque mantenuto in merito il rispetto della fascia verde di filtro tra zona residenziale compresa fra la Via Kennedy e la canalina e ciò da Cogozzo fino alla rotatoria di Via Pisacane-incrocio Gerbolina”.

“Riteniamo” proseguono i partecipanti del direttivo “che siano da accettare, per entrare nel dettaglio, le osservazioni che chiedono un ritorno da residenziale ad agricolo, tranne alcune eccezioni, quale ad esempio aree all’interno del tessuto urbano. Occorre dunque spingere per realizzare la riqualificazione dei centri abitati accettando ad esempio le richieste tendenti a trasformare le aree edificabili in aree agricole ad eccezione di quelle ricomprese all’interno del tessuto urbano consolidato.

Crediamo che la politica dei perequati sia ancora valida, ma che gli stessi debbano essere ridimensionati, quindi divisi in modo di far partire, se possibile, l’edilizia. Suggeriamo un incontro con gli interessati prima di decidere quali e come. Va valutata in merito anche l’opportunità sulla validità del mantenimento di alcuni di questi (ci sono richieste di declassamento di privati proprietari di aree in essi insistenti che chiedono di riportarle a verde agricolo: vedi San Matteo)”.

“Crediamo” prosegue il comunicato “si debbano fare convenzioni con i privati per il recupero di vecchi edifici, riqualificando zone residenziali consolidate che necessitano di interventi per migliorarne parcheggi e standard. Inoltre va favorito chi costruisce in classe A e l’impegno deve essere rivolto verso l’edilizia contrattata, cioè verso piani di recupero di interesse pubblico in caso di palazzi fatiscenti.

Vanno discusse con la Stu eventuali agevolazioni per le aree desinate a produttivo. Resta comunque importante rivedere e ridimensionare il Comparto PIP 3-Gerbolina tenendo in considerazione la volontà politica e strategica concordata a suo tempo con l’Amministrazione provinciale. Per tutto il resto e in linea generale si condividono sostanzialmente i contenuti inviati con nota specifica dal Sindaco che sono stati nel merito già illustrati nella riunione dei capigruppo”.

Oggi intanto riunione di maggioranza “calda” sempre in seno al Pd di Viadana: è stata convocata per questa sera e sono attese novità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti