Commenta

Viadana, Viscusi:
“Ero all’estero. Errore
formale già corretto”

viscusi-ev

“Il giorno 17 aprile ero all’estero e pertanto assente alla riunione di giunta”: spiega Sara Viscusi, chiamata in causa da Paolo Zanazzi in merito ala delibera 75 del 17/04/2013, riguardante la riorganizzazione della biblioteca e votata all’unanimità dalla giunta comunale che, nel verbale, registrava la presenza dell’assessore invece assente.

“Ho annunciato la mia assenza con largo anticipo e assicurandomi che tutti ne fossero a conoscenza. Non ho votato la delibera; si tratta di un errore formale, che è già stato corretto. Ci tengo a precisare che, in ogni caso, la questione che riguarda il Sistema Ovest Mantovano mi sta molto a cuore e sto lavorando per trovare una soluzione adeguata. Ovviamente credo vadano valutate e sottolineate le tempistiche relative alla mia fresca nomina: ricopro la carica di assessore da solo poco più di un mese, mi sono inserita in una realtà già molto complicata e questa è decisamente una questione infuocata da mesi, molto prima del mio arrivo”.

Sara Viscusi ci tiene a ribadire che durante il consiglio comunale del 22 aprile ha enunciato testuali parole: “L’impiego del dipendente Gianfranco Bettoni presso la Biblioteca Comunale di Viadana rientra in un programma di riorganizzazione complessiva della biblioteca, che ha come obiettivo l’ottimizzazione del budget assegnato e la collaborazione con i propri referenti, con l’Amministrazione e gli altri Istituti culturali ospitati presso il Mu.Vi.”.

“Aggiungo inoltre – conclude l’assessore Viscusi – che l’assemblea dei sindaci, dove era presente l’assessore Nicola Federici, ha deciso che Gianfranco Bettoni porterà avanti, fino alla loro conclusione, i progetti già in essere sul territorio, per garantire la funzionalità e l’operato delle biblioteche sul territorio. Venerdì prossimo inoltre ci incontreremo con il sindaco di Gazoldo degli Ippoliti, Nicola Leoni (presidente del sistema bibliotecario) per concordare e definire insieme le modalità di gestione del sistema per i prossimi mesi fino, a quando non sarà pronta la nuova proposta di gestione, la quale sarà preparata e condivisa con tutti i tecnici delle biblioteche del sistema”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti