Commenta

Bozzolo, l’ultimo saluto
al giovane ciclista:
“Ciao Fabio… alla tua!!!

vida-ev

Nella foto, sullo sfondo lo striscione dedicato dagli amici a Fabio Vida


Cinque amici stretti uno all’altro a sostenere uno di loro che a stento ha rivolto dall’altare della Chiesa di Bozzolo l’ultimo saluto a Fabio Vida.

Con un nodo in gola sono stati ricordati i tanti momenti in cui la compagnia si era ritrovata per parlare, partecipare alle grigliate o ai tradizionali happy hour, all’ultimo dei quali il giovane morto in bicicletta dopo aver sbattuto contro una macchina ferma, domenica scorsa a Marcaria, non ha potuto partecipare.

In questo senso andava letto il grande striscione appeso sul sagrato della chiesa dove accanto alla foto sorridente dell’amico appariva la scritta “Ciao Fabio… alla tua!!!”: riferimento struggente ad un teorico brindisi che i compagni faranno d’ora in avanti senza di lui, in suo ricordo.

Durante la Messa, gremita da tantissimi giovani con le lacrime agli occhi e il fazzoletto sulla bocca, il parroco don Gianni, attorniato da don Ernesto e da don Vettore ha rivolto un invito alla mamma Annamaria e al papà Sandro chiedendo loro di non chiudere il cuore e farsi schiacciare dalla sofferenza. “Lasciamoci invadere da uno spiraglio di luce non per cercare una spiegazione alla tragedia ma per trovare la forza di gridare che Fabio è vivo davanti al Signore, così come voi ragazzi considerate che adesso avete un amico in Cielo”.

Sulla bara, oltre alla sua foto in primo piano, la maglia bianca della società sportiva Triatlon di Asola con tutte le dediche dei suoi colleghi rimasti accanto alla salma sino alla sua partenza per Mantova (per la cremazione) salutata con un prolungato applauso.

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti