Commenta

Viadana, da Bortolino
corso di scrittura
per aspiranti chef

porpora_bortolino-ev
Nella foto, Ivano Porpora, il suo libro e l’insegna dell’osteria da Bortolino 

Inizierà martedì 7 maggio, a Viadana, il Corso di scrittura per aspiranti chef, commistione (sulla carta) tra scrittura e cucina. Un’iniziativa ospitata dall’Osteria da Bortolino e diluita su più lezioni: cinque, sempre di martedì.

Ivano Porpora, autore de “La conservazione metodica del dolore” (Einaudi 2012) provvederà ad illustrare le dieci regole della buona scrittura basandosi sulle regole della buona cucina.

Da “Sai fare la besciamella?” (ovvero: non puoi pensare di scrivere un romanzo se non conosci le basi prime della scrittura) a “Assaggia i piatti altrui” (ovvero: impara a leggere come legge uno scrittore), si salterà continuamente dal piano gastronomico a quello della letteratura, lasciando lo spazio per il confronto personale e per l’esplorazione della narrazione, al fine di produrre un testo che come un buon piatto sia equilibrato e appassionante, dotato di cuore e fegato, di coraggio ed emozione.

Alle cinque serate del corso – che avrà un costo complessivo di € 75,00 – seguirà in un incontro aperto presso gli stessi locali la presentazione del romanzo di Porpora, coniugata con un’originale cena a tema col romanzo al prezzo di € 25,00.

Partner d’eccezione del corso l’Associazione Gasalasco Oglio-Po, che rivela così il suo intento di promuovere la cultura sul territorio, e la stessa Osteria da Bortolino, che vede questo corso come inizio di una serie di incontri per promuovere il forte legame tra cultura e cucina.

Per informazioni e iscrizioni: ivano.porpora@yahoo.it, 348/17.28.945 (Ivano Porpora) e 0375/82.640 (Osteria), o contatti Facebook.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


 

© Riproduzione riservata
Commenti