Commenta

Se n’è andata Alida
Saradini, “una maestra
ben voluta da tutti”

alida-saradini-ev

Nella foto, Alida Saradini

Si è spenta lo scorso pomeriggio, pare in seguito a una crisi respiratoria, Alida Saradini, di 61 anni, molto conosciuta nel casalasco e in particolare a Casalmaggiore per la sua attività di maestra alle scuole elementari.

La classe 3° B, una classe a tempo pieno, che sino a poco più di un mese fa (di fatto prima delle vacanze pasquali) Alida seguiva, è stata avvisata questa mattina, con tutto il tatto ovviamente necessario in queste circostanze, dato che si parla di bambini di 9-10 anni. Bruna Braga, direttrice dell’istituto Marconi, la ricorda come “una persona originale e creativa, sempre molto esigente verso se stessa ma molto aperta a disponibile con gli altri. Un’insegnante unica, che da quasi un quarto di secolo lavorava presso il nostro plesso scolastico, dimostrando sempre grande amore incondizionato per l’insegnamento. Nella giornata di domani parteciperemo con un piccolo contributo per ricordare la nostra Alida: era ben voluta da tutti”.

Alida Saradini era ricoverata proprio dal periodo immediatamente precedente alle vacanze pasquali all’ospedale Oglio Po di Vicomoscano: tutti speravano in un suo ritorno in cattedra, ma il destino ha deciso diversamente perché le sue condizioni legate a un problema alle vie respiratorie sono sensibilmente peggiorate. Abitava a Casteldidone e a pochi chilometri dal comune di residenza, per la precisione a Solarolo Rainerio, il marito Franco Roseghini, anch’esso molto noto e scomparso pochi anni fa, gestiva un’attività agricola dove venivano essicati cereali.

Alida lascia peraltro i due figli Gianluca e Giancarlo, quest’ultimo conosciuto nel casalasco per la sua militanza nelle file di Rive Gauche e di Rifondazione Comunista a livello provinciale. Resta ancora da fissare la data del funerale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti